Johnny Depp, il Peter Pan di Hollywood compie 50 anni: i suoi film più belli

9 giugno 1963: nasce uno degli attori più dotati e carismatici della sua generazione. Un eterno ragazzo, innamorato dei ruoli surreali, da Edward mani di forbice al pirata Jack Sparrow. Ecco la Top 5 dei suoi "gioielli"

Johnny Depp

Johnny Depp – Credits: (Photo by Ian Gavan/Getty Images)

Alberto Rivaroli

-

Scrivere di Johnny Depp è un piacere, perché gli spunti non mancano mai. Se ti accontenti di riempire la pagina di banalità, basta ricordare i suoi record: quante volte sarà stato nominato uomo più sexy del pianeta? Per non parlare della meritata fama di Paperone di Hollywood (solo nel 2012 ha guadagnato 75 milioni di dollari) e della prerogativa (graditissima dalle parti degli studios) di trasformare in oro tutto quello che gira: si calcola che i suoi film abbiano incassato nel mondo la bella cifra di 8 miliardi di dollari.

Eppure, l'uomo che si nasconde dietro a questa sbalorditiva raffica di numeri e successi è molto più enigmatico e interessante di una “qualsiasi” superstar di Hollywood: più che un sex symbol miliardario Johnny sembra un Peter Pan malinconico, con quell'aria da ragazzo un po' timido e con pochissima voglia di crescere. Il classico tipo che fa impazzire le ragazze proprio perché se ne sta in disparte e non dice una parola. E poi, anche se nel suo passato non mancano eccessi (alcolici e non), amori turbolenti (primo fra tutti quello con Kate Moss), stanze d'albergo distrutte e assalti ai paparazzi, per capire chi è veramente Johnny basta scorrere il suo curriculum: più un personaggio è stralunato e lontano anni luce dal cliché del piacione, e più gli piace. E questo, oltre al talento, lo rende un grande attore.

Oggi, chissà dove e con chi (la sua storia con Vanessa Paradis, madre dei suoi due figli, è ormai archiviata da tempo), Depp soffia su 50 candeline: difficile immaginarselo davanti allo specchio, all'angosciata ricerca di un capello bianco o una ruga, ma non si sa mai. Dal canto nostro, niente di meglio che fargli gli auguri scegliendo i suoi cinque film da non perdere, per poi rivederli alla sua salute. Buon divertimento.

1. EDWARD MANI DI FORBICE (1990, Tim Burton)

Il film più bello di Tim Burton è anche il primo che vede Depp agli ordini di quello che diventerà il suo regista preferito: con lui ha interpretato 7 film, più il doppiaggio de La sposa cadavere. Questo però è il capolavoro di entrambi, una struggente favola su un robot dallle sembianze umane che, a causa della morte improvvisa del suo creatore, resta incompiuto, con due affilatissime cesoie al posto delle mani. Una perla insuperata di lirismo e fantasia. 

 

2. PIRATI DEI CARAIBI - LA MALEDIZIONE DELLA PRIMA LUNA (2003, Gore Verbinski)

Nessun protagonista di una produzione Disney era mai riuscito a ottenere una nomination all'Oscar. Poi è arrivato Johnny in versione Jack Sparrow, e il gioco è fatto. Inutile storcere la bocca: certo, questo è un kolossal fracassone, strapieno di effetti speciali, ma quando un attore trasforma un personaggio in un mito, bisogna solo inchinarsi. Anche perché che, vi piaccia o no, il pirata firmato Depp è per i bambini di oggi più cool di Zorro e Sandokan messi insieme.

 

3. DONNIE BRASCO (1997, Mike Newell)

Depp si cala negli scomodi panni di Joe Pistone, giovane agente di polizia di New York, che si infiltra in una famiglia di Cosa Nostra e, contro ogni aspettativa, diventa pappa e ciccia con Lefty (un monumentale Al Pacino), mafioso di second'ordine ma capace di imprevedibili slanci d'affetto verso un ragazzo che potrebbe essere suo figlio... Era quasi impossibile reggere il duello con un mostro sacro del genere, ma a Johnny l'impresa riesce. 

 

4. IL MISTERO DI SLEEPY HOLLOW (1999, Tim Burton)

Un altro ruolo da sbirrro newyorkese, per il neocinquantenne, ma stavolta siamo nel 1799, in villaggio appena fuori dalla Grande Mela che si chiama Sleepy Hollow. Quando inizia una serie di macabri delitti, viene convocato, lo strambo detective Ichabod Crane che, con i suoi sistemi investigativi stile C.S.I. ante litteram, cercherà di vederci chiaro... Riecco la coppia Burton-Depp, alle prese con le atmosfere gotico-dark che entrambi adorano. Il risultato è spettacolare.

 

5. BUON COMPLEANNO, MISTER GRAPE (1993, Lasse Hallström)

Dura la vita per il giovane Gilbert Grape: vive in uno squallido villaggio dell'Iowa e, come se non bastasse, dopo il suicidio del padre deve occuparsi della madre obesa e del fratello ritardato (un giovanissimo e strepitoso Leonardo DiCaprio, nominato per l'Oscar). Non tutto, però, è perduto. Un film toccante e recitato benissimo, inspiegabilmente sottovalutato dalla critica. Johnny e Leo, comunque, sono favolosi. 

 
© Riproduzione Riservata

Commenti