Io che amo solo te
Cinema

Io che amo solo te, il film: intervista a Luca Bianchini - Video

Lo scrittore ci racconta com'è nato il suo romanzo bestseller e la sua trasformazione in lungometraggio. Diamo inoltre un'occhiata al backstage

Io che amo solo te, romanzo di Luca Bianchini che ha venduto oltre 200 mila copie, diventa film per opera di Marco Ponti, regista di Santa Maradona (2001) e A/R Andata + Ritorno (2004). 
Lo scrittore torinese, conduttore radiofonico di Rai Radio Due, ne ha seguito anche la trasformazione in lungometraggio, contribuendo alla sceneggiatura. In questa video-intervista in esclusiva, alternata a momenti del backstage, ci racconta la gestazione, com'è nato il libro, l'inaspettato successo...

Tra gioie segrete, arte di attendere e paure dell’ultimo minuto, Io che amo solo te è un viaggio sull'amore, che arriva – o ritorna – quando meno te lo aspetti, ti rimette in gioco e ti porta dove decide lui. Come il maestrale, che accompagna i tre giorni di questa storia, sullo sfondo di una Puglia dove regnano ancora antichi valori e tanta bellezza.

Il cast è composto da Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Michele Placido, Maria Pia Calzone, Luciana Littizzetto, Eva Riccobono, Eugenio Franceschini, Dario Bandiera, Enzo Salvi, Dino Abbrescia. Con la partecipazione straordinaria di Alessandra Amoroso.

Ninella (Calzone) ha cinquant’anni e un grande amore, don Mimì (Placido), con cui non si è potuta sposare. Ma il destino le fa un regalo inaspettato: sua figlia Chiara (Chiatti) si fidanza proprio con Damiano (Scamarcio), il figlio dell’uomo che ha sempre sognato, e i due ragazzi decidono di convolare a nozze. Il matrimonio di Chiara e Damiano si trasforma così in un vero e proprio evento per Polignano a Mare, paese bianco e arroccato di uno degli angoli più magici della Puglia.

Io che amo solo te uscirà nelle sale nel prossimo autunno distribuito da 01 Distribution.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti