Cinema

Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate, Peter Jackson: "Emozionato e triste"

Arriva l'ultimo film sul mondo di J.R.R. Tolkien. Si chiude un'era del cinema fantasy e della filmografia del regista neozelandese

Peter Jackson

Simona Santoni

-

La lunga e fertile produzione cinematografica di Peter Jackson sull'immaginifico mondo di J.R.R. Tolkien sta per chiudersi. Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate il 17 dicembre arriverà al cinema, chiudendo la trilogia tratta dal libro Lo Hobbit, che segue la trilogia ispirata da Il signore degli anelli (la segue nella realizzazione, anche se la precede nell'ambientazione temporale). È in arrivo uno scontro epico in cui si affrontano elfi, nani, uomini, orchi e mannari. Lo hobbit Bilbo Baggins (interpretato da Martin Freeman), che deve muoversi fra un capo, il nano Thorin Scudodiquercia (Richard Armitage), accecato da una sete d'oro, pronto a dar battaglia agli Elfi Silvani guidati da Re Thranduil (Lee Pace) per il controllo del tesoro nella Montagna Solitaria...

Il 1° dicembre a Londra si è tenuta la prima mondiale del film. Potete rivivere qui il red carpet, con il succedersi di divi protagonisti:

"Sono emozionato e anche un po' triste". Peter Jackson

"Sono emozionato e anche un po' triste", ha detto Jackson parlando ai giornalisti dopo l'anteprima della sua ultima opera. Con lui era schierato un cast stellare composto da Orlando Bloom, Ian McKellen, Richard Armitage, Evangeline Lily, Luke Evans... "Tante persone in tutto il mondo hanno amato questi film, questo mi ha entusiasmato e spinto ad andare avanti", ha affermato il regista neozelandese, che ormai sente compiuta la missione che sognava fin da quando era bambino: portare al cinema il mondo mitologico creato dallo scrittore Tolkien, le sue creature e i suoi luoghi straordinari.

 

Fra la trilogia dedicata al Signore degli anelli, il cui primo capitolo è del 2001, e quella de Lo Hobbit, alcuni attori sono diventati star acclamate in tutto il mondo, come Orlando Bloom che ha interpretato il coraggioso elfo Legolas nel primo film, Il signore degli anelli - La compagnia dell'anello: "Ero un ventenne quando mi scelsero per quella parte e ora ho 37 anni. Sono molto felice di aver avuto la possibilità di prendere parte a questa avventura", ha detto l'attore.

Tra i veterani arruolati per riprodurre il fantasy tolkeniano c'è Ian McKellen, che ormai si identifica pienamente col personaggio di Gandalf: "Interpretarlo ha fatto la mia fortuna; è riduttivo parlare di serie di film, si tratta ormai di classici del cinema".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate, il trailer italiano

Il 17 dicembre arriva al cinema l'ultimo capitolo della trilogia basata sul romanzo di Tolkien

Lo Hobbit - La desolazione di Smaug: 10 cose da sapere

Il secondo film della trilogia firmata Peter Jackson arriva al cinema. Tra nuovi personaggi (alcuni non presenti nel libro di Tolkien) e il ritorno di Legolas, ecco scopriamo curiosità, sviluppi narrativi e dettagli di una produzione mastodontica

Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato: 10 cose da sapere

Dalle paure di Peter Jackson all'esaurimento di tutto l'oro della Nuova Zelanda. E poi Gollum per una settimana sul set, le 91 parrucche per i nani e le magliette refrigeranti da piloti di Formula 1...

Commenti