Hiroshima mon amour, il film di Alain Resnais torna al cinema restaurato - Foto

Pellicola simbolo della Nouvelle Vague, è stata sottoposta a un lungo restauro da parte della Cineteca di Bologna. Uscirà in 70 sale dal 28 aprile

Simona Santoni

-
 

Hiroshima mon amour, uno dei film simbolo della Nouvelle Vague, torna in 70 sale italiane dal 28 aprile, a poche settimane dalla scomparsa del regista Alain Resnais, morto il 1° marzo scorso.

La pellicola è stata sottoposta a un lungo restauro dalla Cineteca di Bologna, nell'ambito del progetto "Il Cinema ritrovato".

Uscita nel 1959, arrivò nei cinema italiani con tagli che tolsero alcune delle scene più emblematiche che oggi così potranno essere viste sul grande schermo. 

 

Opera prima del regista francese, realizzata su un testo della scrittrice Marguerite Duras, vede la coppia di attori Emmanuelle Riva ed Eiji Okada.

Due amanti a Hiroshima. Lei francese, lui giapponese. L'evocazione degli orrori della bomba atomica si fonde e si alterna ai ricordi della donna, l'amore per un soldato tedesco nella Francia della seconda guerra mondiale. Dietro quella che sembra una storia d'amore a lieto fine, si aprono flashback usati in maniera innovativa. 

© Riproduzione Riservata

Commenti