Cinema

Frankenstein, il mostro creato in stampante 3D - Video

Nuovo adattamento del classico di Mary Shelley, è riletto in chiave contemporanea da Bernard Rose. Dal 17 marzo al cinema

Frankenstein

Simona Santoni

-

Frankenstein è un nuovo adattamento del classico di Mary Shelley, riletto in chiave contemporanea da Bernard Rose, regista sceneggiatore britannico già autore de Il violinista del diavolo.

Ambientato nella Los Angeles dei giorni nostri e raccontato interamente dal punto di vista del mostro, ci presenta una creatura nata come bellissimo giovane, creato in stampante 3D. Nel cast Carrie-Anne Moss (la Trinity della trilogia di Matrix), Xavier Samuel (il belloccio di Two Mothers) e Danny Huston

Il mostro (Samuel) si risveglia in una stanza spoglia. Pur essendo un adulto, non ha idea di chi sia, di come sia finito lì, e nemmeno di cosa sia esattamente. Ha improvvisamente preso conoscenza e non ha controllo su di sé e sul proprio corpo, proprio come un neonato. Della creatura si occupano Victor ed Elizabeth Frankenstein. Sono stati loro a crearlo, servendosi di una stampante 3D, ma lui - Adam è il suo nome - non lo sa. Crede che gli vogliano bene, specie Elizabeth (Moss), che lo nutre e lo coccola. Un giorno Victor (Huston) nota una macchia sul viso del mostro: è un piccolo sarcoma. In men che non si dica, il problema diventa molto più grande. La faccia e il corpo della creatura sono mangiati da cancri, polipi e noduli a forma di cavolfiore. Il suo aspetto diventa orribile, terrificante. Victor sa che il suo esperimento è fallito. Victor ed Elizabeth somministrano alla creatura un'iniezione letale che, anziché ucciderla senza sofferenze, le causa un dolore immenso. Adam sembra morire dopo un'atroce agonia, ma così non è. Ferito e abbandonato, cerca la sua vendetta contro il mondo crudele, diventando un mostro terrificante...

Frankenstein arriva nelle sale italiane il 17 marzo con Barter Entertainment. Ecco un video in esclusiva estratto dal film:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I racconti che ispirarono 'Frankenstein' di Mary Shelley

Dal 1812 non era mai stato pubblicato in Italia. Ecco ‘Fantasmagoriana’, la raccolta di storie che conquistarono Byron, Shelley e Polidori

I, Frankenstein, il film con Aaron Eckhart: 5 cose da sapere

La creatura nata della penna di Mary Shelley due secoli dopo è ancora viva ed è protagonista di un action fantasy

Frankenstein Junior, 30 anni fa moriva Marty Feldman

Il 2 dicembre 1982 un attacco di cuore stroncava l'attore inglese, entrato nella storia del cinema grazie al capolavoro di Mel Brooks, nel quale interpretava l'indimenticabile servo "Aigor"

Commenti