Simona Santoni

-

Filantropo, filatelico, ornitologo, pentatleta, esploratore, sostenitore degli sport dilettantistici, concologo, allenatore, sponsor dell'USA Wrestling... Assassino. John Eleuthère du Pont, milionario discendente da una grande dinastia americana di imprenditori industriali, il 26 gennaio 1996 uccideva, sparandogli a sangue freddo, il lottatore David Schultz, noto come Dave Schultz, medaglia d'oro nella lotta libera nelle Olimpiadi di Los Angeles del 1984. Un momento di follia, davanti agli occhi della moglie di Dave, Nancy, e del capo della sicurezza di Du Pont, Patrick Goodale. 

David, all'epoca 36enne, stava lavorando come allenatore per Du Pont nel "Team Foxcatcher", presso il complesso fatto costruire dal milionario nella tenuta di famiglia a Newtown Square, Pennsylvania. Lì si era precedentemente trasferito anche il fratello di Dave, Mark Schultz, più piccolo di un anno, anche lui lottatore e medaglia olimpica nel 1984.

Tra verità storiche e licenze narrative ora il film Foxcatcher - Una storia americana di Bennett Miller, al cinema dal 12 marzo, ricostruisce quella cronaca di sport, passione, disturbo mentale e sangue. Steve Carell interpreta John du Pont, Mark Ruffalo è Dave Schultz, Channing Tatum è Mark Schultz. In questa gallery il confronto tra i protagonisti reali e i personaggi che lo interpretano. 

Foxcatcher, il film: 5 cose da sapere
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Foxcatcher, storia di sport e sangue di Bennett Miller - Trailer e foto

Il film candidato a cinque premi Oscar arriverà al cinema il 5 marzo

Foxcatcher, film con Mark Ruffalo e Channing Tatum - Video

Storia di lotta, ricchezza e assassinio, arriverà al cinema il 12 marzo

'Foxcatcher': il libro aspettando il film

È in libreria la biografia alla base della pellicola Palma d’Oro a Cannes, che racconta la tragica storia dei campioni di lotta Mark e Dave Schultz

Commenti