Simona Santoni

-

Il New Yorker, storico periodico americano, ha stilato la sua classifica dei film più belli del 2015. Compaiono pochi nomi noti al pubblico italiano e abbondano lungometraggi indipendenti che speriamo di poter veder presto anche da noi. Il critico Richard Brody ha scelto per lo più opere sulla libertà conquistata, superando ostacoli esterni o interni, persecuzioni terribili e violenti o l'opprimente peso psicologico delle abitudini personali o degli stili di vita ereditati.

Ecco la sua top 15.

1) Chi-Raq di Spike Lee

Dramma musicale, è una satira sulla violenza delle gang che vivono soprattutto in alcuni quartieri del lato sud di Chicago. Nel cast il rapper Nick Cannon, John Cusack, Samuel L. Jackson. Si basa sulla commedia greca Lisistrata di Aristofane in cui le donne proclamano uno sciopero del sesso finché gli uomini non smettano la guerra. 

2) Li'l Quinquin di Bruno Dumont 

Le parti di una donna morta sono ritrovate nel ventre di una mucca nella strana commedia poliziesca francese presentata al New York Film Festival (in realtà come mini serie tv). Il maldestro capitano Van der Weyden (Bernard Pruvost) è chiamato ad indagare sul crimine, ma deve fare i conti con un giovane burlone, il malizioso Quinquin (Alane Delhaye). Sono sorti paragoni con Twin Peaks e True Detective

3) Queen of Earth di Alex Ross Perry

Thriller psicologico con Elisabeth Moss e Katherine Waterston. Due donne cresciute insieme scoprono di essere molto diverse quando si ritirano insieme in una casa sul lago.

4) Heaven Knows What di Ben Safdie e Joshua Safdie

Ha visto la sua prima alla Mostra del cinema di Venezia 2014. Ha vinto il Grand Prix e il premio come migliore regia al Tokyo International Film Festival. Film drammatico, inquadra una coppia vagabonda di New York che combatte la dipendenza da eroina tramite una maniacale storia d'amore.

5) Taxi Teheran di Jafar Panahi

Seduto al volante del suo taxi, il regista iraniano a cui il regime ha vietato di girare film percorre le animate strade di Teheran. In balia dei passeggeri che si  ​ ​susseguono e si confidano con lui, tratteggia il ritratto della società iraniana di oggi. Film Orso d'oro a Berlino, è già uscito nelle sale italiane.

6) Timbuktu di Abderrahmane Sissako 

In Mali, non lontano da Timbuktu occupata dai fondamentalisti religiosi, in una tenda tra le dune sabbiose vive pacificamente una famiglia che dovrà fare i conti con la violenza stolta di chi fa scempi in nome di Dio. Film selezionato per la cinquina dell'Oscar al miglior film straniero 2015, è già uscito nelle sale italiane.

7) In Jackson Heights di Frederick Wiseman

Dal maestro del documentario, un film su Jackson Heights, nel Queens, a New York, una delle comunità etnicamente e culturalmente più eterogenee degli Stati Uniti e del mondo. Si parlano 167 lingue. Il doc è stato presentato fuori concorso all'ultima Mostra del cinema di Venezia.

8) Mistress America di Noah Baumbach

Dallo statunitense sceneggiatore di Fantastic Mr. Fox di Wes Anderson e regista di Giovani si diventa, dopo Frances Ha una nuova collaborazione con l'attrice di cinema indipendente Greta Gerwig. La vita di una solitaria matricola (Lola Kirke) del college viene sconvolta dalla suo impetuosa e avventurosa sorellastra (Gerwig).

9) Stinking Heaven di Nathan Silver

Commedia statunitense nera come il catrame, traccia la dissoluzione in una comune per ex tossicodipendenti in una periferia del New Jersey anni '90. Presentata al Rotterdam Film Festival, è girata in 4:3.

10) Arabian Nights di Miguel Gomes

Co-produzione europea, diretta da mano portoghese e girata in Portogallo, è stata pensata in tre parti ed è basata sulla celebre raccolta di novelle Le mille e una notte

11) Carol di Todd Haynes

Storia d'amore lesbico nella New York anni '50, all'ultimo Festival di Cannes ha regalato il premio per la migliore interpretazione femminile a Rooney Mara, mentre ai Golden Globe sono state nominate entrambe le attrici, Mara e Cate Blanchett. In Italia uscirà il 5 gennaio con Lucky Red.

12) Un disastro di ragazza di Judd Apatow

Commedia diretta dallo stesso autore di Le amiche della sposa, 40 anni vergine e Molto Incinta, in Italia è uscita a settembre. Protagonista Amy (Amy Schumer), che conduce uno stile di vita da party girl, eterna festaiola felicemente single; fino a quando non si innamora di un ragazzo, rimanendo coinvolta in situazioni che le faranno perdere il controllo.

13) Digging for Fire di Joe Swanberg

Film tra dramma e commedia presentato al Sundance 2015, segue la scoperta di un osso e di una pistola da parte di marito e moglie che vivranno separatamente un weekend avventuroso, pieno di dubbi sul futuro e ansia per il presente.

14) Wild Canaries di Lawrence Michael Levine

Screwball comedy indipendente, tra omicidio e mistero. Barri (Sophia Takal) e Noah (Lawrence Michael Levine) sono una coppia. Credono che la loro vicina sia stata uccisa. Con il loro amico Jean (Alia Shawkat) indagano e scoprono i segreti dell'appartamento accanto.

15) Results di Andrew Bujalski  

Commedia romantica americana indie con Guy Pearce e Cobie Smulders (Robin di How I Met Your Mother), è ambientanta in una palestra. Le vite di due personal trainer sono sconvolte dall'arrivo di un nuovo facoltoso cliente.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I film più belli del 2015 secondo i cinefili americani

"Mad Max: Fury Road" è il lungometraggio dell'anno. Migliori attori Matt Damon e Brie Larson. Ecco gli "Oscar" del National Board of Review

I film più belli del 2015

Al primo posto un'opera che è virtuosismo un po' compiaciuto ma emotivamente sferzante. Da talento puro

I film più belli del 2015 secondo il New York Times

Tra i titoli più amati "Carol" con Cate Blanchett e Rooney Mara e "La grande scommessa" dal super cast. In Italia arriveranno a gennaio

Commenti