Cinema

Fast & Furious 7: più di 230 auto distrutte per il film

Oltre 40 veicoli fracassati per una sola sequenza girata sulle montagne del Colorado

Fast & Furious 7

Simona Santoni

-

Oltre 230 auto sono state distrutte per realizzare gli inseguimenti al limite della morte di Fast & Furious 7. Lo ha rivelato parlando al Wall Street Journal Dennis McCarthy, coordinatore del reparto auto, già responsabile dei "vehicle effects" di film come Batman Begins, Death Race e ovviamente Fast & Furious 6 e altri episodi della saga. 

Una scena girata tra le montagne del Colorado sul Monarch Pass è stata particolarmente devastante. "Probabilmente abbiamo distrutto oltre 40 veicoli solo in quella sequenza", ha raccontato McCarthy. Le carcasse sono state accumulate nel parcheggio del vicino e piccolo Monarch Ski Resort. È spettato a Richard Jansen smaltire le auto distrutte, in soli due giorni per permettere al resort di preparasi alla stagione di apertura. 

 

Jansen è proprietario di "Bonnie's Car Crusher" in Colorado e commerciante di rottami. Passando di fronte alla sua officina qualcuno di Fast & Furious 7 ha notato il cartello "Compriamo auto spazzatura". Quando lo hanno chiamato e gli hanno chiesto se poteva portar via 20 o 30 veicoli fracassati in maniera irreparabile, tra cui diverse Mercedes nere, una Ford Crown Victoria e un Mitsubishi Montero, lui non si è tirato di certo indietro.

"È stato un po' insolito vedere alcuni modelli relativamente nuovi di Mercedes tutti accartocciati e buoni a nulla", ha affermato Jansen.

Preoccupazione della troupe è stata controllare che ogni auto rovinata fosse completamente schiacciata e resa inutilizzabile, trasformata in un grosso cubo di metallo, al fine di evitare ogni possibile contenzioso con fan desiderosi di possedere una vettura usata nella pellicola. C'è un protocollo specifico da seguire, nel tempo diventato sempre più rigido: deve essere documentato ogni passo, per ragioni sia di rendicontazione che di responsabilità. "Dobbiamo tenere conto di ogni singola auto distrutta in ogni film", specifica McCarthy.

Scrupolo non banale. Basti pensare che delle 300 Dodge Charger necessarie per riprodurre il Generale Lee, l'auto arancione guidata dai cugini Duke protagonisti della serie tv anni '80 Hazzardmolte sono state riciclate come vetture di sfondo allo show e altre sono finite in discarica, ma a volte solo per poco. Tanti appassionati sono andati dagli sfasciacarrozze e hanno cercato di riportarle in vita.

Intanto in soli otto giorni di programmazione in Italia Fast & Furious 7 ha superato 11 milioni di euro di incasso. In patria, negli States, dove è uscito un giorno dopo, ha collezionato oltre 183 milioni di dollari. A livello internazionale sfiora i 500 milioni di dollari. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fast & Furious 7: il video del lancio dall'aereo

L'atteso film orfano di Paul Walker sarà al cinema il 2 aprile. Un assaggio di quello che ci dobbiamo aspettare

Fast & Furious 7, le foto di Paul Walker nell'ultimo film

Il settimo capitolo della saga è l'occasione per celebrare l'attore morto nel novembre 2013

Fast & Furious 7, ciao Paul: 5 cose da sapere sul film

Il settimo capitolo della saga diventa un appuntamento emotivo con Walker. Tra battute evocative e corse che sfidano le leggi della fisica, il finale non può non commuovere

Vin Diesel ci racconta Fast & Furious 7: "La posta in gioco lievita"

Soprattutto sul piano emotivo. Il volto simbolo della saga ci parla degli stunt, di Jason Statham, dell'intesa con Kurt Russell e poi...

Fast & Furious 7, James Wan: ecco quale era il finale originale

"Serviva a uno scopo molto diverso", rivela il regista. Ma la morte di Paul Walker ha cambiato tutto. "Quando accadde la tragedia tutto è diventato irrilevante"

Commenti