Doraemon - Il film
Cinema

Doraemon - Il film, il gatto robot al cinema: 5 cose da sapere

"L'eroe più tenero dell'Asia" dal manga arriva sul grande schermo, per la prima volta in 3D

Dopo Capitan Harlock e l'ape Maia un altro personaggio iconico dei cartoni animati anni Ottanta arriva al cinema. Dal 6 novembre nelle sale italiane, Doraemon - Il film è il primo lungometraggio in 3D sul gatto robot dal tondo testone azzurro e bianco. Alla regia ci sono i giapponesi Takashi Yamazaki e Ryūichi Yagi.
Doraemon è un micio del futuro, arrivato dal XXII secolo con l'obiettivo di prendersi cura di Nobita, bambino di dieci anni destinato a diventare un perdente a causa della sua natura pigra e indolente. I due affronteranno un viaggio nel tempo per provare a modificare una sorte che per il ragazzino si preannuncia infelice.

Ecco 5 cose da sapere sul personaggio di Doraemon.

 

1) Nato dalla penna di Fujiko F. Fujio

Il personaggio di Doraemon nasce nel 1969 dalla penna di Fujiko F. Fujio, disegnatore giapponese autore anche di Carletto il principe dei mostri. Il manga del gatto robot raggiunse subito un grande successo in patria e la sua popolarità crebbe nel tempo. Dal 1969 al 1996, anno della scomparsa di Fujiko F. Fujio, sono state create più di 1.300 storie che hanno contribuito a far diventare Doraemon un vero e proprio mito per intere generazioni nipponiche e non solo. Dal manga sono nate, infatti, serie animate (più di 500 episodi), videogiochi, gadget, film dalla cadenza quasi annuale.

2) Doraemon eroe asiatico

Doraemon è stato insignito di numerosi premi legati al mondo manga. Nel 2002 è stato inserito tra gli eroi asiatici e definito "l'eroe più tenero dell'Asia". Nel 2008 il Ministro degli Esteri giapponese lo ha nominato "ambasciatore degli anime nel mondo".

3) "Doraemon" è un neologismo giapponese

Il termine "doraemon" in Giappone è ormai di uso comune e viene utilizzato per riferirsi a qualcosa che ha il potere di realizzare sogni e avverare desideri.

4) La serie animata in Italia

La prima serie animata su Doraemon in Giappone risale al 1973 ma non riscosse successo. Ne seguì una seconda, più fortunata e prodotta dalla Shin-Ei Animation, nel 1979, quella che è arrivata anche in Italia e ha creato una scia di interesse fino a oggi. Da noi la serie debuttò su Rai Due nel 1982. La Shin-Ei Animation ha realizzato anche una terza serie, sequel della seconda, nel 2005. In Italia è trasmessa su Boing.

5) Cosa sono i chiusky

Doraemon aiuta Nobita attraverso magici gadget chiamati "chiusky". I chiusky possono quindi essere il kopter, un'elica che permette a Doraemon e Nobita di volare, o il presasicura, un guantone da baseball che si muove da solo e permette di prendere ogni tipo di palla. Ci sono la digibussola, ovvero un orologio da polso con funzioni di bussola e navigatore, il mantello dell'invisibilità, il tunnel che rimpicciolisce, la fotocamera cambia-abiti...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti