Die Hard: i momenti più belli della serie

Una piccola galleria di video per ricordarci le sequenze migliori delle avventure cinematografiche di John MCclaine

Federico Bernocchi

-

Cosa c'è di meglio che festeggiare il giorno di San Valentino con il proprio amore, scambiandosi tenere parole e sdolcinati regali? Ve lo dico subito: andare a vedere il nuovo film della saga di Die Hard . Esce infatti proprio il 14 di febbraio Die Hard: Un buon giorno per morire , nuova pellicola incentrata sulle incredibili avventure di John McClane, il più famoso personaggio portato su grande schermo da uno degli action hero per antonomasia: Bruce Willis .

E pensare che dal primo Die Hard, da noi titolato Trappola di Cristallo, sono passati ben 25 anni: una vita intera! Non è un caso infatti che in quest'ultimo film al fianco di papà John troveremo il figlio Jack, interpretato dall'astro nascente Jai Courtney , appena visto nella parte del cattivo in Jack Reacher - La Prova Decisiva . Prima di andare al cinema a vedere questo nuovo capitolo, facciamo un salto indietro nel tempo, andando a recuperare le più importanti sequenze dei quattro film precedenti.

1) Trappola Di Cristallo : Il primo Yippee-ki-ya non si scorda mai

Los Angeles: notte di Natale del 1988. Il terrorista Hans Gruber (Alan Rickam) sta tentando di prendere il controllo di un intero palazzo. Non ha fatto però i conti con il poliziotto di New York John McClane che, da solo e senza nemmeno le scarpe, farà saltare per aria i suoi piani. E come ogni buon eroe ha un suo riconoscibilissimo grido di battaglia: Yippee-ki-ya, pezzo di...  

2) 58 Minuti Per Morire : Franco Nero e l'accendino

Sempre Natale, ma questa volta siamo nel 1990 e a Washington. McClane se la deve vedere ancora una volta con un manipolo di terroristi decisi a liberare il dittatore di Val Verde (città fittizia già utilizzata in film come Commando e Predator): il terribile Generale Ramon Esperanza, interpretato nientemeno che da Franco Nero , la gloria italica rilanciata da Tarantino in Django Unchained . Ancora una volta Bruce dovrà fare tutto da solo.  

3) Die Hard - Duri a Morire : John, Zeus e Simon

Arriviamo nel 1995 e finalmente John McClane può agire nella sua amata New York. Questa volta lo troviamo in tandem con un grandissimo Samuel L. Jackson e alle prese con il fratello di quel Hans Gruber che il nostro eroe ha fatto fuori nel primo film. Già, qui il cattivo è Simon Gruber, portato sullo schermo magistralmente da un attore come Jeremy Irons . Simon fa una serie di indovinelli ai due che devono poi correre in una dura lotta contro il tempo. Il più bello della serie, merita un bel montaggio dei momenti migliori. Sulle note di New York, New York.

4) Die Hard - Vivere o Morire : Un camion contro un Jet

Die Hard - Vivere o Morire esce nel 2007, quando ormai Bruce Wilis comincia ad avere una certa età - per la precisione 52 - per andare in giro a sconfiggere terroristi. Eppure è sempre lì a fare il suo sporco lavoro. Questa volta si decide veramente di esagerare e, mentre McClane è alla guida di un camion, viene attaccato da un jet militare. Chi avrà la meglio? Per la cronaca: il cattivo questa volta è quel Timothy Olyphant che abbiamo imparato ad amare in Justified , mentre la bella Mary Elizabeth Winstead interpreta la figlia di McClane.

© Riproduzione Riservata

Commenti