Cinema

Il caso Spotlight, il film sui preti pedofili candidato all'Oscar - Video

Con Mark Ruffalo e Rachel McAdams. In corsa per sei statuette, arriverà nelle sale italiane il 18 febbraio

Il caso Spotlight

Simona Santoni

-

Candidato a sei Oscar, Il caso Spotlight si candida anche a essere uno dei migliori film della stagione. Dopo esser passato fuori concorso alla scorsa Mostra del cinema di Venezia, il 18 febbraio arriva nelle sale italiane distribuito da Bim.

Alla regia c’è lo statunitense Thomas McCarthy, già autore del delicato L’ospite inatteso. Per lui nomination all’Academy Award, insieme a quella di miglior film, migliore sceneggiatura originale, miglior attore non protagonista per Mark Ruffalo, migliore attrice non protagonista per Rachel McAdams, miglior montaggio.

In stile vecchia Hollywood e con buone interpretezioni corali, seguendo una struttura lineare dal ritmo incalzante, Il caso Spotlight ricostruisce l’indagine compiuta dal Boston Globe e vincitrice del premio Pulitzer che portò alla luce un numero sconvolgente di casi di pedofilia all’interno della Chiesa cattolica di Boston. Nel cast, oltre ai due nominati all'Oscar, Ruffalo e McAdams, Michael Keaton, Liev Schreiber, John Slattery e Stanley Tucci.

Spotlight è il nome con cui veniva soprannominato il team di giornalisti investigativi del Boston Globe, che nel 2002 ha sconvolto la città con le sue rivelazioni sulla copertura sistematica da parte della Chiesa degli abusi sessuali commessi su minori da oltre 70 sacerdoti locali.
Quando il neodirettore Marty Baron (Schreiber) arriva da Miami per dirigere il Globe nell’estate del 2001, per prima cosa incarica il team Spotlight di indagare sulla notizia di cronaca di un prete locale accusato di aver abusato sessualmente di decine di giovani parrocchiani nel corso di trent’anni. Consapevoli dei rischi cui vanno incontro mettendosi contro un’istituzione com la Chiesa Cattolica, il caporedattore del team, Walter “Robby” Robinson (Keaton), i cronisti Sacha Pfeiffer (McAdams) e Michael Rezendes (Ruffalo) e lo specialista in ricerche informatiche Matt Carroll (Brian d’Arcy James) cominciano a indagare sul caso...

In questo video in esclusiva un estratto de Il caso Spotlight:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Spotlight e la pedofilia nella Chiesa di Boston. Mark Ruffalo: "Spero che il Papa veda il film"

A Venezia, fuori concorso, la ricostruzione dell'indagine giornalistica che inchiodò i preti molestatori

Oscar 2016, tutte le nomination: Morricone in corsa

Dopo il Golden Globe, il compositore italiano punta all'Academy Award. "Revenant - Redivivo" il film con più candidature (dodici)

Chi vota i vincitori degli Oscar

Oltre il 90% dei membri dell'Academy è bianco. È in corso una "revisione" per dare più spazio alla diversità, ma intanto il motto di Spike Lee è boicottare

Commenti