Cinema

Capitan Harlock – L'Arcadia della mia giovinezza, il film evento: video in anteprima

Il lungometraggio del 1982, che ci porta alle origini dell'affascinante pirata dello spazio, è al cinema il 15 ottobre in versione restaurata

Capitan Harlock - L'arcadia della mia giovinezza

Simona Santoni

-

Il pirata spaziale più famoso dei fumetti e dell'animazione giapponese torna sul grande schermo. Dopo il cartoon in facial capture del 2013, Capitan Harlock di Shinji Aramaki, l'affascinante eroe romantico sarà al cinema per una proiezione evento, solo il 15 ottobre, con Capitan Harlock – L'Arcadia della mia giovinezza. Film anime del 1982 diretto da Tomoharu Katsumata, storico regista della Toei Animation, e animato da Kazuo Komatsubara, esce per la prima volta nelle sale italiane in una versione restaurata e rimasterizzata in alta definizione. L'ideatore di Harlock, il leggendario Leiji Matsumoto, ne ha supervisionato tutta la lavorazione. Il film ci porta alle origini del celebre pirata.

Benda nera a coprire un occhio, cicatrice che gli attraversa il volto, lungo mantello nero, stivali che anticipano il suo arrivo con passo leggero ma autoritario,  Capitan Harlock è inconfondibilmente quello che in Italia abbiamo iniziato ad amare con la serie animata della Toei nata nel 1978.

In questo video in esclusiva Panorama.it anticipa una sequenza di Capitan Harlock – L'Arcadia della mia giovinezza.

Il successo della prima serie animata, ma soprattutto gli ottimi incassi nei cinema di un'altra opera tratta dai fumetti di Leiji Matsumoto, Galaxy Express 999, agli inizi degli anni '80 convinse Toei Animation a realizzare un lungometraggio che raccontasse la giovinezza di Harlock, prima cioè di combattere le Mazoniane della serie, e in una timeline molto vicina a quella della seconda serie in procinto di partire nel 1982 e di cui L'Arcadia della mia giovinezza (titolo originale: Waga Seishun no Arcadia) è l'introduzione.

Il film fu anche realizzato per festeggiare il ventennale dell'agenzia di pubblicità Tokyu Agency, che figura tra i produttori della pellicola. Il soggetto del film non prende avvio da un fumetto di Matsumoto, ma da un ensemble di vecchi fumetti realizzati in precedenza, tra cui Itamashiki Arcadia del 1976, e alcuni altri realizzati nella serie "Senjo Manga Shirizu" e incentrati su piloti della Seconda Guerra mondiale (in pratica i fumetti che ispireranno The Cockpit), su tutti il pilota Phantom F. Harlock, avo del protagonista. Altra fonte di ispirazione della pellicola fu un film francese molto amato da Matsumoto e intitolato Marianne de ma jeunesse.

La trama

Dopo una strenua lotta per la libertà, la guerra contro gli Illumidiani, che stanno invadendo e devastando tutti pianeti esistenti, è perduta. Un uomo valoroso torna stanco ma determinato a fare giustizia sul suo pianeta ormai occupato: il suo nome è Harlock. Le città sono devastate e i governanti corrotti non hanno esitato a vendersi all'invasore. Ma, insieme ad Harlock, c'è ancora qualcuno pronto a combattere: Maya, la "voce" della resistenza; Zoll, un soldato di Tokarga deciso a vendicare il suo popolo; Emeraldas, una piratessa spaziale. E infine Tochiro, il geniale costruttore di una possente astronave che porta il nome di un'utopia: Arcadia, legato ad Harlock da un'amicizia che si trasmette da generazioni. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Capitan Harlock: la leggendaria sigla italiana del 1979

Compie 35 anni il mitico 45 giri della serie tv. E nella sale arriva il film 

Capitan Harlock, il film: 5 cose da sapere

Il pirata dello spazio ideato da Matsumoto torna in 3D e computer grafica. Più cupo e nichilista - La leggendaria sigla italiana del '79

Capitan Harlock: la storia dal 1976 al 2013

Ripercorriamo attraverso le immagini la storia di Capitan Harlock, i personaggi e gli avvenimenti più importanti dei suoi 37 anni di vita

Commenti