Cinema

Avengers: Age of Ultron, quanti supereroi! 5 cose da sapere

Non solo Iron Man & Co.: i personaggi Marvel lievitano, le scene d'azione pure. Mentre l'ironia sfuma nel caos distruttivo

Avengers: Age of Ultron

Simona Santoni

-

Nel 2012 The Avengers aveva fracassato il botteghino internazionale elargendo humour, azione e suspense in un equilibrio gustoso. I supereroi della Marvel, così incasinati e adorabili, avevano garantito un film super, lodato dalla critica, premiato negli incassi (i terzi migliori di sempre). 
Impossibile ora non avere gloriose attese per Avengers: Age of Ultron, il sequel dal 22 aprile al cinema. Ma le attese, spinte troppo in alto, spesso sono destinate a cadere. 
Ed è così che fa un evidente passo indietro la nuova avventura di Iron Man & Co., sempre diretta e sceneggiata dall'americano Joss Whedon che, dopo The Avengers, è stato consulente di tutti i film della Marvel. 

Avengers: Age of Ultron riprende le strade lasciate aperte da Thor: The Dark WorldIron Man 3Captain America: The Winter Soldier
Relegando l'ironia a sprazzi isolati, è un turbinio di scene d'azione e distruzione, effetti speciali a gogò sempre impeccabili, battaglie senza tregua e senza tempo per riflettere sulla coerenza della trama da luci e ombre. I tormenti dei singoli personaggi sono spesso lasciati a uno stato nebuloso: troppi supereroi per una seduta collettiva dallo psicanalista? 

Ecco 5 cose da sapere su Avengers: Age of Ultron.

 

1) Avengers salvatori o distruttori?

Smantellato lo S.H.I.E.L.D., ora i Vendicatori non sono più spalleggiati da un'organizzazione governativa. Sono finanziati da Tony Stark (Robert Downey Jr.), anche se la loro guida etica e militare è Captain America (Chris Evans). Ormai distrutta la Stark Tower, il loro quartier generale è la nuova Avengers Tower. Qui, oltre al miliardario dall'armatura poderosa e al patriota con lo scudo, ritroviamo Thor che ha rinunciato al trono di Asgard e oltre al mantello rosso qualche volta indossa i jeans, Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo), Occhio di Falco (Jeremy Renner) e Vedova Nera (Scarlett Johannson). Al loro fianco ci sono l'amico di Stark, James Rhodes (Don Cheadle) alias War Machine, e l'ex agente dello S.H.I.E.L.D. Maria Hill (Cobie Smulders). 
Gli Avengers sono subito alle prese con una missione in Sokovia, fittizia nazione dell'Europa dell'Est caduta sotto il controllo dell'Hydra. Il loro scopo è recuperare lo scettro di Loki. Non appena lo scettro finisce in loro mani, però, Stark si lascia andare a manie d'onnipotenza dalle devastanti conseguenze. La riflessione d'uopo è: gli Avengers sono salvatori dell'umanità o distruttori? Tra informi viaggi onirici in mezzo alle loro paure, tra le deliranti ambizioni scientifiche di Stark supportato da Banner, tra fulminee virate della caotica trama, la sensazione è che i Vendicatori siano soprattutto amplificatori di danni, più che restauratori dell'ordine. 

2) Un nuovo villain, in attesa del titano Thanos

Loki, il fratello di Thor avversario di The Avengers, era di duplicità machiavellica, ambiguo ed elegante. Ora i supereroi Marvel hanno a che fare con un nuovo villain, Ultron, intepretato tramite motion capture da James Spader. Ultron è stato creato da Stark (e sì!) ma ha un inspiegabile odio edipico verso il suo creatore. Per certi versi è l'alter ego di Stark. Parla di pace e intanto porta morte. È un robot, un'intelligenza artifciale, che tanto va di moda al cinema di questi tempi (vedi HumandroidTranscendence). Ma non c'è solo un Ultron, ci sono migliaia di sub­‐Ultron, e lui è presente in ciascuno di essi. Pur nella sua palese contraddizione verbale, nel dichiarare di voler la pace dell'umanità e quindi di voler elevarla estinguendola, Ultron è un personaggio meno stratificato di Loki. È probabilmente più potente ma meno affascinante
Joss Whedon ha sempre voluto Ultron come antagonista principale del secondo episodio, nonostante la sequenza finale di The Avengers avesse introdotto il personaggio di Thanos: "Per me, Thanos è il cattivo ideale per il terzo episodio, perché è come un dio. È un essere supremo, un concentrato di malvagità. Dato che sono molto vecchio, ai miei tempi utilizzava il Cubo Cosmico, mentre altre persone lo ricollegano subito al Guanto dell'Infinito. Comunque i grandi crossover Marvel ruotano spesso intorno a Thanos, che perseguita tutti i personaggi. L'idea che ci fosse lui dietro a tutto mi sembrava naturale".
Come già visto in Guardiani della Galassia e come il secondo finale nascosto tra titoli di coda lascia intendere, ci dobbiamo preparare a una futura colossale battaglia contro il titano Thanos.

3) I nuovi supereroi

Avengers: Age of Ultron è stracolmo di supereroi. Da ogni dove ne spunta uno. Ci sono i beniamini ben noti (si intravvede anche Falcon, ma non è operativo), ma ne entrano in scena altri. 
I gemelli potenziati Pietro e Wanda Maximoff inizialmente sembrano offrire grandi potenzialità di coinvolgimento, che vengono però compresse nel putiferio di combattimenti successivi. Pietro, ovvero Quicksilver, è veloce come un fulmine. Wanda, alias Scarlet Witch, ha il potere della telecinesi, che le permette di rilasciare neuroni nel cervello dei suoi avversari e manipolare le loro menti. I due fratelli sono interpretati rispettivamente da Aaron Taylor-Johnson ed Elizabeth Olsen, che si ritrovano insieme dopo l'esperienza di Godzilla
La new entry più intrigante, seppur abbia poco spazio e potenzialità ancora tutte da scoprire, è Visione. Forma di vita artificiale, Visione è puro e innocente con sensibilità umana. La sua raffigurazione essenziale, snella e tornita, è raffinata e seducente. A dargli corpo c'è Paul Bettany, che aveva già prestato la voce a Jarvis nella versione originale dei film di Iron Man. "È un cerchio che si chiude", spiega Downey Jr. "Paul ha lavorato con me sin dall’inizio, ed è stato bello incontrarlo anche sul set e non solo durante le anteprime. È un attore meraviglioso e interpreta un personaggio fantastico".

4) La pennellata romantica

In mezzo a conflittualità tra supereroi, angoscianti proiezioni dal passato, città sradicate da terra, Whedon concede anche sfumature romantiche, molto gradite e stuzzicanti. In maniera inaspettata, la sfuggente e sempre più sexy Vedova Nera si avvicina al tormentato Bruce Banner. Solo lei è capace di addormentare la sua rabbia: con un dolce rito riesce a strapparlo dalla furia verde di Hulk. 
Il loro è un amore sussurrato e tragico, per certi versi è il perno emotivo del film. Un motivo in più per aspettare il prossimo sequel: che destino li aspetterà? 

5) I Vendicatori in Valle d'Aosta, nel Forte di Bard 

Se The Avengers era ambientato a New York, ora i Vendicatori hanno a che fare con un'avventura internazionale.
Il film si apre subito con un assalto a una roccaforte in Sokovia, a cui è dedicata un'ampia ripresa aerea. In realtà si tratta del Forte di Bard, la fortezza che sovrasta il borgo di Bard in Valle d'Aosta. "Le ricerche per la roccaforte di Strucker hanno avuto inizio un anno prima delle riprese. Abbiamo spiegato ai nostri location manager che avevamo bisogno di un edificio gigantesco, situato in una regione mai vista prima", racconta il produttore Jeremy. "Volevamo aprire il film tra la neve e avevamo bisogno di un edificio bellissimo e minaccioso. Abbiamo setacciato tutto il pianeta e spedito delle squadre di ricerca in tutta Europa. Per due mesi, hanno visitato centinaia di siti storici".
Le riprese si sono svolte anche in altre location della Valle d'Aosta, utilizzata per dare vita alla nazione fittizia di Sokovia.
L'irruenta e comica lotta tra Hulk e Iron Man - dotato di armatura anti-Hulk - è stata girata a Johannesburg e nelle sue aree periferiche. L'Avengers Tower, che nel film si trova a New York, è stata riprodotta a Londra. 
A Seoul il Ponte Mapo, che attraversa il fiume Han, è stato utilizzato per la scena in cui Captain America, in sella alla sua motocicletta, insegue un camion a diciotto ruote sul quale si arrampica. Per le riprese la produzione ha potuto usare droni e automobili comandate a distanza.

Voto: 3/5
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Avengers: Age of Ultron, il sequel del film sui Vendicatori. Teaser trailer italiano

I supereroi Marvel torneranno al cinema il 22 aprile 2015

Avengers: Age of Ultron, supereroi alla prova del martello - Video

Il film sarà nelle sale italiane dal 22 aprile. Qui un estratto con tutti i Vendicatori riuniti spensieratamente

Commenti