Simona Santoni

-

Unbroken approda in Vaticano. Il nuovo film da regista di Angelina Jolie è stato proiettato questa mattina nella Casina Pio IV, nella sede della Pontificia Accademia delle Scienze (non alla presenza di papa Francesco). La diva hollywoodiana ha successivamente avuto un incontro con il pontefice, a cui è nota la straordinaria esperienza di vita di Louis Zamperini, protagonista della pellicola.  

"È un onore essere stati invitati da papa Francesco in Vaticano. Lo immagino come tributo a un uomo di fede che ha testimoniato con la sua vita il potere del perdono e la forza dello spirito umano", ha detto l'attrice che si sarebbe riavvicinata alla religione, toccata e ispirata dalla vita di Zamperini, morto lo scorso luglio a 97 anni, atleta ed eroe della Seconda Guerra Mondiale sopravvissuto dopo un disastro aereo a 47 giorni su una zattera alla deriva. "Si tratta di temi universali che ovunque nel mondo sono alla radice dell'esperienza umana".

Jolie ha incontrato il Papa al termine della visione, nel Palazzo apostolico nella Sala del Tronetto. Tailleur nero come si conviene, per quest'udienza riservata che l'ha portata a Roma per appena 24 ore aveva con sé due dei sei figli, le giovani Zahara Marley Jolie-Pitt e Shiloh. Era presente anche uno dei due figli di Zamperini, Luke, che si tratterrà a Roma alcuni giorni, mentre Jolie e prole già nel primo pomeriggio sono ripartite da Ciampino su un volo privato per rientrare negli States.

Adattato dal romanzo omonimo di Laura Hillenbrand (Mondadori), Unbroken è uscito in America a Natale, sarà nelle sale italiane dal 29 gennaio.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Unbroken, il film di Angelina Jolie scritto dai fratelli Coen - Trailer

La diva è regista e produttrice per raccontare la storia vera di Louis "Louie" Zamperini, atleta olimpionico ed eroe di guerra morto pochi giorni fa

Le 10 attrici migliori del 2014

Per lo più belle, anzi bellissime, ma soprattutto carismatiche. Ecco le dive che quest'anno hanno lasciato il segno

10 libri da leggere in attesa dei film

Tra poco arriveranno sul grande schermo i loro adattamenti cinematografici. Da "Vizio di forma" di Thomas Pynchon a "Unbroken" di Laura Hillenbrand

Commenti