L'altra metà della storia
Cinema

L'altra metà della storia, film con Jim Broadbent e Charlotte Rampling - Video

Dal passato emergono amicizie, amori, tradimenti, sensi di colpa. Al cinema dal 12 ottobre

Tratto dal romanzo di Julian Barnes Il senso di una fineL'altra metà della storia (dal 12 ottobre al cinema) è il nuovo film del regista indiano Ritesh Batra, che ha unito Robert Redford e Jane Fonda all'ultima Mostra del cinema di Venezia in Le nostre anime di notte, fattosi notare nel 2013 al Festival di Cannes con Lunchbox.

Film che compone lentamente un inatteso puzzle nascosto nel passato, che si fa man mano sempre più appassionante, L'altra metà della storia ha come adorabile protagonista Jim Broadbent, nei panni di un pensionato divorziato distratto, simpatico, ma poco empatico. Nel cast anche Charlotte Rampling, Michelle Dockery, Billy Howle, Joe Alwyn, Freya Mavor, Matthew Goode

Tony Webster (Broadbent), ormai in pensione, un matrimonio alle spalle, conduce una vita solitaria e relativamente tranquilla. Un giorno viene a sapere che la madre della ragazza con cui stava ai tempi dell'università, Veronica (Mavor), gli ha lasciato, nelle sue volontà testamentarie, il diario tenuto dal suo migliore amico dell'epoca, Finn (Alwyn), un ragazzo intelligente che si sentiva un intellettuale, dalla profonda abilità oratoria.
Il tentativo di recuperare il diario, ora nelle mani di una Veronica più anziana ma egualmente enigmatica (Rampling), lo costringe a rivisitare i suoi ricordi degli anni giovanili. Scavando sempre più in profondità nel suo passato, iniziano a riaffiorare tutti i dettagli di quel periodo: il primo amore, il cuore infranto, gli inganni, i rimpianti, il senso di colpa...

In questo video in esclusiva un estratto di L'altra metà della storia: ai tempi del college, ecco Finn in un testa a testa di dialettica col suo docente Mr. Hunt (Goode):

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti