Moda

Il re delle suole che produce in Usa e Brasile

La Vibram di Varese è riuscita a diventare un marchio globale che esporta l'80 per cento. Imponendo prodotti innovativi come la scarpa a 5 dita

Schermata 2016-02-04 a 12.03.39

Antonella Bersani

-

Una leadership costruita su una suola in gomma, antiscivolo, antifreddo, antighiaccio. Insomma una base che nemmeno la crisi internazionale è riuscita far sdrucciolare. Le suole Vibram, azienda di Albizzate (in provincia di Varese) completano scarpe casual e sportive in tutto il mondo. Negli anni ’80 Vibram fece la moda con Timberland, ma ancora prima (nel 1954) scalò il K2 con le scarpe Dolomite e adesso tra i suoi clienti “sportivi” figurano Scarpa, LaSportiva, Merrel, TheNorthFace, Tecnica, Lowa. Nel segmento casual invece, possiamo citare Ferragamo, Cucinelli, Clarks, Pollini, Buttero, Camper, Henderson. Per non parlare delle suole in gomma di varie dimensioni con cui lavorano i calzolai di mezzo mondo.

Fatti due conti, ogni anno escono dallo stabilimento più di 40 milioni di suole l’anno distribuite in oltre 120 Paesi e ogni stagione vengono sviluppati circa 150 nuovi modelli. Il fatturato supera i 170 milioni, 700 sono i dipendenti e l’export viaggia ormai attorno all’80 per cento.
“Da poco abbiamo avviato un tour in Paesi nordici e freddi come la Svezia, girando con un camion attrezzato e promuovendo un servizio di riparazione con le nostre suole” spiega il direttore generale Paolo Manuzzi (foto). “Si tratta di una iniziativa per lanciare un nuovo prodotto altamente performante sul ghiaccio, che alcuni marchi di calzature adotteranno con le prossime collezioni invernali”.

Vibram Artic grip è soltanto l’ultima di una lunga serie di innovazioni, che l’azienda ricerca costantemente investendo in attività di sviluppo circa il 5 per cento del fatturato l’anno.
La storia ha infatti inizio nel lontano 1935, quando Vitale Bramani (da cui il nome Vibram), accademico del club alpino italiano, inventa una suola carrarmato in gomma vulcanizzata ispirandosi alla tecnica dei pneumatici. Di questi inseguiva l’aderenza e le prestazioni, dopo aver assistito a una tragica scalata in cui alcuni alpinisti persero la vita proprio a causa dell’abbigliamento inadeguato. Il resto è storia.


Vibram appartiene ormai alla famiglia Bramani da tre generazioni. Al polo di ricerca e produzione di Albizzate si sono aggiunti gli stabilimenti di Vibram Usa e Vibram Brasile, sei anni fa l’avviamento di un centro tecnologico in Cina e negli ultimi tre anni il lavoro per porre solide basi anche in Vietnam. “Nel 2002 abbiamo lanciato fivefingers, la scarpa in gomma flessibile che calza il piede come un guanto e che è diventato un must nel running e in altre attività sportive” racconta  Manuzzi. La sfida però non è finita. “Il mercato chiede prodotti sempre più leggeri ma ad altissime prestazioni, soprattutto per i prodotti tecnici, Vibram è già al lavoro”.
 

© Riproduzione Riservata

Commenti