Hi-Tech

Mettiamo il turbo alle imprese sul web

Quotata all'Aim, Axelero cresce ad alta velocità portando le piccole e medie aziende su internet

Schermata 2016-01-28 a 16.20.51

Sergio Luciano

-

C’è una specie di apostolato tecnologico, dietro il successo di Axelero, forse una delle poche matricole dell’Aim a star mantenendo le promesse fatte al mercato. “Ci eravamo impegnati a raddoppiare i ricavi dell’anno scorso, 10 milioni di euro, e abbiamo raggiunto l’obiettivo con un valore della produzione che nel 2015 è pari a 20 milioni di euro" dice Leonardo Cucchiarini (nella foto), amministratore delegato e fondatore dell’azienda con il socio e amico di sempre Stefano Maria Cereseto. Apostolato tecnologico perché Axelero ha capito che le piccole e medie imprese italiane sono una prateria tutta da arare per chi sappia offrire loro i giusti servizi Internet: basti pensare che in Italia le ”Pmi” che fanno e-commerce sono solo il 5% del totale.

“E meno della metà di  queste Pmi hanno un sito web”, rincara la dose Costantino Caroppo, direttore marketing di Axelero, “C’è tantissimo terreno da recuperare”. Quel che dice ai clienti una forza vendita in crescita esponenziale - dal 30 giugno ad oggi è passata da 77 a 243  agenti specializzati – che Axelero sta mandando in giro per l’Italia: davvero una sorta di “evangelizzazione” al web. Con gli agenti motivati a dimostrare ai clienti che quei servizi internet sono utili.

“L’input che io ho dato ai ragazzi”, s’infervora Cucchiarini, “è stato questo è: date ai clienti il riscontro dell’utilità dei loro investimenti. Tutto quello che facciamo per loro, dal creargli il sito a indicizzarglielo, deve essergli utile”. Parole d’ordine trascinanti che in pochi mesi - e dopo i 27 milioni di euro incassati con l’Ipo - hanno trasformato Axelero in un “oggetto di desiderio” per tutti i giovani brillanti che lavorano nel web. “E’ vero, ormai  lavorare in Axelero è un valore in sé”, conferma Cucchiarini: “E lo è davvero, perché io credo moltissimo nel capitale umano. La nostra prima linea manageriale è per me la migliore del mercato: Caroppo, De Marie, Intini, Limongelli, Gianatti, Rota. Vogliamo essere un’azienda d’eccellenza e continuare a crescere nel tempo, ma crescere tantissimo, come forse il mercato non immagina ancora”.



© Riproduzione Riservata

Commenti