Hi-Tech

Cinema e tv, boom dei ricavi per Notorious

La società distribuisce e produce film per le sale e la televisione. E ora vede allargarsi il suo mercato grazie alle serie.


Il boom delle serie televisive e dei nuovi protagonisti dell’on-demand come Netflix e Amazon Prime si stanno rivelando un fonte di nuovi affari anche per il cinema italiano. Non per tutti, naturalmente. Ma ci sono aziende del settore che stanno diventando dei veri campioni nazionali grazie all’evoluzione dell’entertainment. Un esempio? Notorious Pictures, società quotata sull'Aim Italia, che ha chiuso il primo semestre del 2018 con ricavi più che raddoppiati a quota 21,3 milioni e utili per 3 milioni, in crescita del 160,2% rispetto al corrispondente periodo del 2017. “Negli ultimi tre anni” spiega Guglielmo Marchetti, presidente e amministratore delegato della società (foto) “abbiamo avviato lo sviluppo di nuove aree di business come la commercializzazione di contenuti audiovisivi sul canale digitale e televisivo e la produzione esecutiva internazionale, che ad oggi rappresentano linee di business a pieno regime. Nel contempo abbiamo continuato a consolidare le attività “core”, quali la distribuzione e la produzione di film a prioritario sfruttamento cinematografico. Il mix di tali attività, unite ad ulteriori che la società sta implementando, tra cui la produzione di serie televisive, ha trasformato definitivamente Notorious da società di distribuzione a Digital media company”.

Notorious Pictures ha una libreria formata da oltre 750 titoli (tra cui alcuni grandi successi come “Belle e Sebastien” o “Escobar”) in concessione temporanea oltre a 7 film di produzione e produzione associata di proprietà. La sua attività si articola su quattro filoni principali: acquisizioni di library e distribuzione cinematografica (in settembre la società ha firmato un accordo con Networld S.r.l. per l’acquisizione dei diritti di distribuzione di 178 film, tra cui due firmati da Luc Besson e due interpretati da John Travolta);
accordi commerciali (ad esempio, in giugno è stato rinnovato l’accordo commerciale con Sky Italia per la concessione in esclusiva dei diritti delle opere cinematografiche che saranno distribuiti nelle sale da Notorious dal 1 luglio 2018 al 30 giugno 2021. I film acquistati da Sky Italia saranno trasmessi attraverso i canali pay per view, pay Tv e video on demand);
produzione cinematografica (nel primo semestre 2018 si è conclusa la co-produzione associata del film “Quanto basta”, distribuito nelle sale cinematografiche ad aprile mentre in maggio Notorious Pictures ha avviato una nuova produzione associata del film “Non è vero ma ci credo” che verrà distribuito nel sale nel mese di ottobre 2018);
produzioni esecutive (ovvero l’attività di produzione nazionale e co-produzione internazionale che ha consentito di avviare un percorso di crescita solido e duraturo. Nel primo semestre 2018 è iniziata la produzione esecutiva dei due film stranieri “Bent” e “Lamborghini”. Si tratta di un filone che si avvantaggia della legge Franceschini, che sostiene da un punto di vista fiscale le produzioni di film stranieri girati in Italia).
“Io non penso che il cinema tradizionale sia finito, tutt'altro” dice Marchetti “e sono convinto che l’Italia si potrà giocare le sue carte anche nel mercato delle serie tv. Il digitale sta creando nuove opportunità”.

© Riproduzione Riservata

Commenti