Una filiera solidale

Produttori competenti e appassionati che lavorano nel rispetto della natura rendono la Pink Lady® una mela speciale fin dal progetto da cui nasce

articolo-2 pink lady
Sponsorizzato da

Una mela non è mai solo una mela, soprattutto quando si chiama Pink Lady®. Perché Pink Lady®, oltre a essere buona, croccante e profumata, è frutto di un progetto ambizioso condiviso da una pluralità di persone con un unico obiettivo: creare un prodotto di qualità rispettando la terra e il lavoro dell'uomo. Una scelta controcorrente che l'organizzazione no profit Association Pink Lady Europe, che riunisce tutti gli appassionati della mela dal bollino con il cuore, porta avanti dalla metà degli anni Novanta: in tempi in cui gli sforzi di chi lavora la terra sono ripagati sempre meno, e trionfano i grandi appezzamenti coltivati con mezzi meccanici, scegliere di mettere al centro l'uomo, la sua dignità e il suo impegno è sicuramente prendere una strada qualificante, anche se difficile.

Ma l’unione fa la forza, soprattutto in un settore impegnativo come quello dell’agricoltura, ed è per questo che produttori, vivaisti e distributori hanno deciso di associarsi per creare tutti insieme una filiera produttiva sostenibile, che metta al centro l’uomo, con il suo spirito imprenditoriale, le sue competenze, la sua passione per la terra e il prodotto.

Una filiera equosolidale nella quale i distributori autorizzati sottoscrivono con i produttori  contratti annuali che garantiscono a questi ultimi una giusta remunerazione per il loro lavoro e il tempo impiegato, oltre che per gli investimenti effettuati nella cura e nel miglioramento del frutteto. Contemporaneamente, grazie a questo sistema, i distributori si assicurano gli approvvigionamenti di cui hanno bisogno e possono concentrarsi sulla commercializzazione. 

Il bollino con il cuore però va conquistato poiché per coltivare la Pink Lady® non si può improvvisare. La produzione infatti richiede un elevato livello di competenze tecniche e i produttori si impegnano per la trasmissione del proprio know-how e la condivisione delle conoscenze, favorita da un forum e da regolari riunioni tecniche che permettono un miglioramento costante della qualità delle mele Pink Lady®. Nell’ammissione di nuovi frutticoltori all’associazione, poi, la priorità viene data ai giovani che desiderano mettersi in gioco: un altro impegno per valorizzare il settore agricolo e le sue possibilità di creare opportunità e lavoro.


Per scoprire tutto sulle mele Pink Lady® e perché sono così speciali, visita il sito http://www.mela-pinklady.com.

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Pink Lady
© Riproduzione Riservata