Viva il lupo...e diventi amico di Cappuccetto Rosso

Cast Cappuccetto Rosso Story_LR_TAGLIO_2

Andrea Polo

-

Chi mi legge da un po' sa che Marco e Giovanni hanno una passione comune; quella per il teatro, di cui calcano le assi da diversi anni, soprattutto se proporzionati al numero delle loro primavere.

Dopo alcune stagioni nella stessa compagnia, per raggiunti limiti di età Marco ha lasciato il gruppo ed ecco che Giovanni si è trovato ad affrontare da solo la preparazione dello spettacolo.

Con l'ingenua presunzione che solo un bambino di 8 anni può avere, senza la "saggezza dodicenne" di suo fratello a fargli da scudo, sulle prime Giovanni ha affrontato il copione con assoluta leggerezza; in fondo lui aveva già fatto molti spettacoli, quello che adesso si stava per preparare lo aveva già visto recitare a Marco anni prima e quindi...non importa impegnarsi.

I nodi, però, arrivano al pettine. Dopo mesi di lettura, un giorno il copione viene messo via, si inizia a recitare e...ad incespicare; quelle battute che prima sembravano tanto semplici non arrivano alla mente, non escono dalla bocca, il teatro si riempie del silenzio quando invece dovrebbe risuonare della tua voce.

La sua maestra di teatro lo striglia, lui piange; ma non per le urla, è arrabbiato con se stesso; non sopporta di non riuscire a fare qualcosa e, finalmente, scatta un clic.

Con uno sparring partner d'eccezione (modestamente io) Giovanni decide che deve dimostrare a tutti, ma soprattutto a se stesso, che quelle cose le sa fare e le sa fare bene. Bastano pochi giorni ed il copione è imparato a menadito, gli attacchi sono perfetti, le intonazioni degne di un attore consumato.

Giovanni affronta le prove rimanenti con coraggio, determinazione e raccoglie i frutti del suo lavoro. 

È contento ed orgoglioso di sé. Sa che può fare altro, però, e allora aiuta i suoi compagni di teatro; il gruppo si consolida ancora di più e sono pronti.

Il 10 novembre (e in replica tutti i sabati e le domeniche del mese, alle ore 16 presso il teatro Wagner di Milano con l'intero ricavato devoluto all'associazione I sempre Vivi Onlus - biglietto 10 euro  - 5 euro per i bambini fino a 6 anni) metteranno in scena Cappuccetto Rosso Story, una commedia musicale scritta e diretta da Mitzi Amoroso, ma interpretata da 11 incredibili attori fra i 7 e gli 11 anni.  

Ormai molti bambini (e tanti genitori) aspettano l'appuntamento annuale con il loro spettacolo e, addirittura, a pochi giorni dalla prima arriva la TV; vogliono parlare di questi bambini e loro, davanti alla telecamera prima si emozionano, poi si divertono, si mettono i costumi da Cappuccetto Rosso, da lupo, da cacciatore, farfalla, albero, puzzola (sì, giuro, c'è anche una puzzola) e fanno vedere a tutti quello che sanno fare.

Io mi siedo in fondo al teatro, sono, lo ammetto, un pochino emozionato. Non ho mai più visto Giovanni recitare dopo la famosa strigliata; chissà, mi chiedo, se la telecamera lo fermerà di nuovo, chissà se incespicherà ancora chissà se...non ho il tempo di finire il mio pensiero; lui e tutti i suoi compagni nel frattempo sono entrati in scena e hanno conquistato me e tutti i fortunati che stanno assistendo alla prova generale.

Qualcuno si intimorisce, pare scordare una battuta, ma ce ne accorgiamo solo noi sparring partner in sala che conosciamo il copione, perché sul palco avviene altro; come una compagnia di professionisti i nostri attori vanno in aiuto dello smemorato o smemorata di turno con grande mestiere, lo coprono, fanno in modo che si ricordi la sua battuta, tutto fila liscio. 

Anche se in sala oggi siamo solo 10 eletti, si presentano orgogliosi in proscenio a fine commedia, si godono gli applausi, noi ci godiamo loro e il piacere di sapere che, sulle assi di quel palcoscenico stanno imparando a diventare più grandi, ad affrontare le sfide con impegno, ad aiutare chi è in difficoltà, a divertire e a divertirsi.

E voi, mi raccomando, non mancate, vi aspettiamo a teatro! 



© Riproduzione Riservata

Commenti