Tour de France: a Londra rivivo le emozioni olimpiche

Il mio esordio al Tour de France è stato un crescendo di emozioni. Le prime 3 tappe si sono svolte in Gran Bretagna dove il pubblico è stato davvero l’attore principale: una folla di tifosi ai bordi delle strade e …Leggi tutto

Credit_CPCYCLING1-300x200.jpg

Elia Viviani

-

Il mio esordio al Tour de France è stato un crescendo di emozioni. Le prime 3 tappe si sono svolte in Gran Bretagna dove il pubblico è stato davvero l’attore principale: una folla di tifosi ai bordi delle strade e un continuo vociare e fare festa.

I tifosi-credit: Cannondale Pro Cycling

Devo ammettere che la mia condizione fisica non è al top, ma giorno dopo giorno le sensazioni migliorano. Il fatto di essere al Tour de France in appoggio a Peter Sagan da  un lato mi scarica da tante responsabilità, ma dall’altro mi infonde la serenità di pensare positivo e cioè che nei prossimi giorni sarò con lui come gregario e potrei essere fondamentale per raggiungere dei risultati.

Bici speciale Tour de France_con il mio nickname “The Puma”

La nostra squadra la Cannondale Pro Cycling vuole raggiungere grandi obiettivi: vincere le tappe e consolidare ogni giorno la classifica a punti rappresentata da quella bellissima maglia verde, maglia che per me resta un sogno nel cassetto, almeno per ora.

Londra_Credit: Cannondale Pro Cycling

Ogni volta che torno a Londra mi trovo a vivere sempre emozioni speciali proprio come quella volta che a 25km dall’arrivo ho visto il Villaggio Olimpico. Ritornano alla mente  quelle notti d’agosto del 2012 quando sognavo una medaglia olimpica e le immagini del  velodromo dove ho davvero sfiorato l’impresa.
Ricordo indelebile anche quello dell’Olimpiade su strada. Mano mano che percorrevo i chilometri di quelle strade, oggi come allora, la gente si moltiplicava e le urla di tutti (tra queste anche quelle dei   bambini supereccitati) crescevano.

Credit: Cannondale Pro Cycling

Oggi l’ordine d’arrivo dice: primo Kittel, secondo Sagan. Ma non ci preoccupiamo perchè Peter in queste prime tre tappe è sempre rientrato nei primi 5. Peter è veramente forte e tutti crediamo lui!!!

Il nostro Team. Credit: Cannondale Pro Cycling

E ora si parte con il Tour in Francia!

Credit: Cannondale Pro Cycling

© Riproduzione Riservata

Commenti