Black Friday 2020
Avira
Black Friday 2020

Black Friday, tutti a caccia dell'affare ma attenti alle truffe

L'appuntamento più atteso dell'anno è alle porte e per non finire nelle mani dei truffatori bisogna rispettare questi 10 consigli

C'è chi lo aspetta per un anno, chi fa il paio con il periodo di saldi e chi lo vive come un momento in cui intensificare gli acquisti online, andando oltre le immediate esigenze. Il tratto in comune quando si parla di Black Friday (e del successivo Cyber Monday) è fare shopping sul web, per sé e per gli altri: famiglia, nipoti, amici e la scorpacciata per i doni natalizi. Questo perché le offerte fanno gola, ma anche e soprattutto perché l'abitudine importata dagli Usa prima tramite Amazon e il suo enorme magazzino digitale, e poi ripresa da tutti i piccoli e grandi venditori, è diventata uno dei momenti più attesi dell'intera stagione.

L'anno scorso circa 93 milioni di persone hanno scelto l'appuntamento con l'ultimo venerdì di novembre, che quest'anno ricorre il 27 del mese, per un giro d'affari che ha sfiorato i 7,5 miliardi di dollari. E nonostante la pandemia, le stime di uno studio di Simon-Kucher & Partners racconta che 8 connazionali su 10 sono intenzionati a comprare uno o più prodotti, non solo per la ricorrenza più conosciuta, ma anche per il successivo lunedì. Elettronica, abbigliamento e piccoli elettrodomestici, nell'ordine con il 66%, 54% e 52% (indici tutti in salita rispetto a dodici mesi fa), sono le categorie più gettonate, anche se con il passare degli anni gli utenti tendono ad arrivare preparati all'appuntamento, pianificando il carrello della spesa e limitando gli acquisti dettati dall'emotività.

Controllare gli impulsi è una peculiarità cruciale per fare affari e, ancor più importante, per evitare fregature. Del resto i momenti di maggior concentrazione online sono quelli che attirano il maggior interesse dei criminali informatici, che sfruttano l'impennata delle transazioni online per andare all'attacco con azioni mirate che sfruttano l'abbassamento del livello di guardia, inficiato spesso dalla volontà di assicurarsi un determinato prodotto. Un buon modo per andare a caccia dell'affare senza esporsi troppo è rispettare i consigli elencati da Avira, azienda tedesca attiva in tutto il mondo e dedita allo sviluppo di soluzioni per la sicurezza e la privacy digitale per Windows, Mac, dispositivi Android, iOs ma anche reti domestici e dispositivi intelligenti. Una lista di azioni efficaci valide sempre e ancor più durante i periodi più attesi per lo shopping in rete. Eccoli.

1) Attenzione agli hashtag, il nuovo veicolo delle truffe online

Banner ed email di phishing non sono l'unica trappola utilizzata dai truffatori del web, che con i social media hanno trovato un grande aiuto per mettere a punto i loro piani. Ecco perché condividono hashtag come #giveaway, #blackfriday e #sconti, che permettono di aumentare la visibilità e facilitano la ricerca all'interno dei canali social, senza contare il ricorso ad account fasulli per taggare gli utenti interessati che, se mancano di attenzione, diventano facili prede.

2) Occhio alle truffe tramite messaggistica istantanea

Se un amico vi spedisce su WhatsApp un link di grandi sconti in rete, cosa fai? In primo luogo dovresti restare freddo e non aprire immediatamente quel link, perché per i pirati informatici è un gioco da ragazzi prendere il controllo di un account di messaggistica istantanea tramite azioni di phishing o di malware. La soluzione migliore è contattare l'amico per chiedere delucidazioni, così da evitare brutte sorprese.

3) Aggiornate i browser e proteggete i vostri dispositivi

Proteggere il dispositivo che utilizzate per navigare in rete è fondamentale, quindi se non lo hai ancora installato scegli un antivirus, mentre se ce l'hai già bisogna aggiornarlo sempre all'ultima versione per poter contare su tutte le funzioni disponibili. E da aggiornare ci sono anche i browser che si utilizzano così da proteggerlo contro le minacce che possono renderlo vulnerabile.

4) Attenzione ai siti web fasulli

Per gli acquisti online preferenza obbligata per siti ufficiali e web store di catene note. Per tutti gli altri casi bisogna verificare che si tratti di servizi sicuri, quindi va controllato l'Url del sito (che deve iniziare con https://, con la "S" che indica l'indirizzo crittografato e protetto, mentre se manca significa che ogni informazioni inserita può finire facilmente nelle mani dei truffatori). Altro elemento utile, poi, è trovare e leggere commenti degli utenti sul portale in questione.

5) Bloccate gli annunci e impedite il tracciamento della vostra attività online

Protezione è sempre la parola chiave, perciò è buona cosa ricorrere a un'estensione di tipo ad blocker per bloccare i pop-up infetti, spam e i banner pubblicitari fastidiosi. E non solo, perché l'estensione impedisce il tracciamento dell'attività online da parte di terzi.

6) Attenti alle email di phishing

Se un messaggio inviato da un amico può rivelarsi una trappola, figuriamoci uno di natura promozionale che arriva da un mittente sconosciuto. La verifica di aprire o scaricare qualsiasi cosa, bisogna verificare ma senza incorrere in passi falsi, partendo dall'analizzare attentamente l'indirizzo web e tenente a mene che, spesso, i criminali digitali associano al sito fraudolento una Url che differisce per un carattere da quello originale.

7) Utilizzate una password diversa per ogni sito di acquisti

Utilizzare la stessa password per più account o siti è una delle peggiori scelte possibili, perché se da una parte facilita la memoria, dall'altra offre il fianco ai truffatori: nel momento in cui questi ultimi entrano in possesso della parola chiave, sei rovinato. Per ovviare a possibili confusioni, quindi, si può sfruttare un password manager, che genera e ricorda la combinazione giusta al posto tuo.

8) Controllate i movimenti della carta di credito

Nel corso di saldi e occasioni speciali si effettuano tante transazioni, per questo bisogna tenere d'occhio gli estratti conto bancari e controllare che non ci siano addetti insoliti sul contro. Un rimedio da sfruttare sono le notifiche push che offrono molte applicazioni di online banking, così da essere avvisati in tempo reale sulle operazioni effettuate.

9) Evitate il Wi-Fi pubblico per fare acquisti online

Regola vecchia ma sempre valida: non usare la rete Wi-Fi per scandagliare le proposte del Black Friday. E non concludere acquisti con transazioni bancarie che esporrebbero i vostri dati. Anche se dovessi intercettare l'affare della vita, una rete privata è la base per accedere a internet in modo sicuro, proteggendo i propri dati.

10) Aggiornate costantemente i software

Come e più dei browser anche smartphone, tablet e computer vanno sempre aggiornati e dotati di un antivirus.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti