Blog

ANCHE IN ITALIA IL LIFTING SENZA BISTURI

E’ nel congresso internazionale di medicina estetica “Agorà” che ho incontrato, tra i tanti professionisti presenti, il dott. Massimo Renzi e il dott. Carlo Borriello. Sono stata conquistata dalla loro professionalità e dalla loro soddisfazione nel descrivere un apparecchio veramente fuori dal comune. Li ho ascoltati. Curiosa sia come professionista che come donna e trascinata dal loro entusiasmo, ho chiesto utili informazioni.

Il Congresso ha presentato diverse novità, ma un lifting non chirurgico, non invasivo ed indolore, ha attratto la mia attenzione.

Come funziona?

Ultherapy questo il suo nome, sfrutta il calore indotto dagli ultrasuoni su cute, sottocute e muscolo per andare a stimolare le fibre di collagene, quelle proteine che sostengono i tessuti e costituiscono la struttura portante della pelle. Gli ultrasuoni micro-focalizzati ad alta intensità sono in grado di raggiungere e trattenere in maniera non invasiva diverse profondità, dal derma agli strati profondi dove la lassità ha origine. Come accade con una lente d’ingrandimento, che concentra la luce solare in un punto esatto, gli ultrasuoni micro focalizzati riscaldano il tessuto in profondità solo nel punto focale, senza interessare la superficie cutanea e i tessuti intermedi.

Il riscaldamento dei punti causa una contrazione del collagene esistente a cui segue la produzione di nuove fibre di collagene. Questo si traduce nel rimodellamento, risollevamento e rassodamento dei tessuti con risultati che durano a lungo.

I primi a provare immediato beneficio di questo nuovo trattamento sono i vip internazionali come Jennifer Aniston, Kim Kardashian e Courtney Cox.


760478

Nella foto il dott. Massimo Renzi con il dott. Carlo Borriello


Si ma lasciando perdere Hollywood, le persone “comuni” che desiderano vedersi meglio, senza aghi, senza bisturi, senza dolore, gli italiani, cosa ne pensano dott. Renzi?

“Stanno imparando a conoscerlo e c’è già il passaparola, perché funziona davvero. Parola di Renzi. (Che non è parente del nostro presidente). Già mezzo milione sono i pazienti trattati nel mondo che ringraziano.”

Ti potrebbe piacere anche

I più letti