Lifestyle

Alighiero Boetti: Minimum/Maximum, in mostra a Venezia

Dal 12 maggio al 12 luglio 2017, la prestigiosa Fondazione Giorgio Cini propone la più significatva antologica dedicata al genio di Alighiero Boetti

In contemporanea alla Biennale, Venezia rende omaggio all' opera di Alighiero Boetti con questa interessante mostra, unica nel suo genere: articolata in dieci sezioni, per un totale di più di 20 opere, l' esposizione vedrà protagonista il confronto sistematico tra il "formato minimo" e "massimo" di tutti i principali cicli di opere attraverso i quali si è articolata l’ attività dell’ artista torinese tra il 1967 e il 1994.

In particolare, saranno esposti per la prima volta a confronto la più grande e la più piccola «Mappa» (1972-1994), il più grande e il più piccolo «Tutto» (1986-94), il più grande e il più piccolo «Lavoro Postale» (1973-76), la più grande e la più piccola opera del ciclo «Copertine» (1984): scopo di tale giustapposizione è evidenziare come nella ricerca di Boetti, pur nella successione di scelte linguistiche alternative, la metodologia della costruzione concettuale si configuri costantemente come elemento indipendente dalla struttura materiale, dalla dimensione e dalla spettacolarità dell’opera.

La mostra è organizzata dalla Fondazione Giorgio Cini in collaborazione con Tornabuoni Art ed è curata dal direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte Luca Massimo Barbero, con la collaborazione della famiglia dell’artista e dell’ Archivio Alighiero Boetti di Roma

Alighiero Boetti.Minimum/Maximum

12 maggio al 12 luglio 2017

Fondazione Giorgio Cini
Isola di San Giorgio Maggiore - Venezia -

©Collection Carmignac, Parigi
Alighiero Boetti, Aerei, 1989, inchiostro e acquerello su carta fotografica intelata, 150 x 300 cm (3 elementi di 150 x 100 cm)
Ti potrebbe piacere anche

I più letti