in cucina

Cuciniamo insieme: crema di asparagi con fragole e violette

Questa ricetta è nata da una scampagnata, tra i sassi d'un borgo antico dove fanno capolino le violette. Abbiamo pensato di unirle a un'altra eccellenza dell'orto di stagione, gli asparagi, e di dar loro un po' di sprint con le prime fragole.


C'è davvero qualcosa di nuovo (speriamo) nell'aria e anche d'antico, che se tornassero i giorni dell'operosa serenità pre-pandemica sarebbe un gran bel risultato. Domani è l'8 marzo, giorno d'omaggio alle donne anche se l'omaggio dovrebbe essere diuturno ed eterno. Si usa come gesto simbolico donare la mimosa che è tra i primi e certamente più esuberanti fiori che annunciano la primavera, ma oltre il significato civile dell'8 marzo possiamo ben scaldarci i cuori sapendo che la stagione della rinascita ormai bussa alle porte. È vero, il calendario astronomico ci assegna il 21 marzo come giorno dell'equinozio primaverile, ma se andate in giro per campagne già v'accorgete di come la natura comincia farsi esuberante di corolle.

Questa ricetta è nata da una scampagnata, tra i sassi d'un borgo antico dove fanno capolino le violette (a Parma si celebrano in profumo, ma anche in candito ed erano le preferite di Maria Luigia!). Abbiamo pensato di unirle a un'altra eccellenza dell'orto di stagione, gli asparagi, e di dar loro un po' di sprint con le prime fragole. Avrete così profumo, mineralità e aspra dolcezza: insomma una sferzata di vitalità e una cospicua dose di corroborante natura!

Ingredienti - Due mazzi di asparagi (se trovate quelli selvatici ne serviranno 3) 2 scalogni, una patata generosa di dimensioni, una carota, una cipolla, una costa di sedano, 4/6fragole, un mazzetto di violette, tre rametti di rosmarino meglio se fioriti, 4 fette di pane raffermo, 8 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento - Mondate gli asparagi e privateli della parte più dura, fateli a pezzetti salvaguardano un po' di punte (da 4 a 8), nel frattempo mondate la carota, il sedano e sbucciate la patata e metteteli a bollire in una capace pentola con acqua leggermente salata sì da ottenere un brodo vegetale. Fate a cubetti le fette di pane e tostatele in una padella con 3 cucchiai di olio extravergine e i rametti di rosmarino che avrete privato dei fiori che terrete da parte. Una volta tostati i cubetti salateli leggermente. Mettete a bagno i fiori di violetta. Tritate finemente i due scalogni e fateli stufare in una capace padella dai bordi un po' alti in 5 cucchiai di olio extravergine di oliva. Quando gli scalogni hanno preso un po' di colore mettete nella padella gli asparagi tagliati e fateli insaporire ben bene. Ora ricopriteli con un paio di mestoli di brodo e fateli andare. Nel frattempo mondate le fragole e fatele a pezzettini. Portate a cottura gli asparagi, se serve aggiungendo altro brodo.Dovete terminare la cottura facendo in modo che gli asparagi assorbano tutto il liquido.Ora anche la patata dovrebbe essere lessata. Riunite gli asparagi e la patata nel bicchiere del mixer a immersione e frullate. Regolate la consistenza della crema a vostro piacimento aiutandovi col brodo vegetale per farla più o meno liquida. Aggiustate di sale e di pepe.Ora componete il piatto. Adagiate sul fondo la crema di asparagi poi sistematevi in superficie qualche crostino di pane, i fiori di violetta che priverete dello stelo, i pezzettini di fragola e qualche fiore di rosmarino. Aggiungete un filo d'extravergine di oliva e gustatevi la primavera.

Come far divertire i bambini - Per loro sarà una gioia "disegnare" il piatto con i fiori le fragole!

Abbinamento - Come prima scelta noi optiamo per un Verdicchio dei Castelli di Jesi o unVerdicchio di Matelica, in alternativa un Friulano, un Trebbiano d'Abruzzo, un Lugana del Garda, un Soave o un Grechetto dei Monti Martani. Devono essere bianchi profumati,citrini, minerali.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti