Parma, gli eventi e le esperienze gastronomiche da non perdere nel 2020
Comune Parma
Parma, gli eventi e le esperienze gastronomiche da non perdere nel 2020
Viaggi

Parma, gli eventi e le esperienze gastronomiche da non perdere nel 2020

Capitale italiana della Cultura 2020 e da sempre centro nevralgico della gastronomia

Cuore della Food Valley italiana, Parma Capitale italiana della Cultura 2020 vanta una ricchezza gastronomica senza eguali, con prodotti che l'hanno resa famosa nel mondo come il Parmigiano Reggiano o il celebre crudo di Parma, da gustare in città o assaporare andando alla scoperta del territorio, nei musei a tema

Parma è arte, cultura, storia, innovazione e soprattutto gusto. Prima Città Creativa Unesco per la Gastronomia in Italia, è il fulcro della cosiddetta Food Valley: l'Emilia-Romagna, la regione europea con la più alta concentrazione di prodotti DOP e IGP, 43 in totale, tutti marchi di qualità tutelati dal club Parma City of Gastronomy. La città-ambasciatrice di quella che il Forbes ha definito "Italy's greatest gastronomic treasure", infatti, si trova proprio al centro di un territorio autentico e unico, fatto di eccellenze e tipicità, custode di tradizioni culinarie centenarie. Una terra tutta da scoprire, gustare, vivere, un esempio eccellente di "paesaggio enogastronomico", secondo la World Food Travel Association, perché insieme virtuoso di cultura, persone, ambiente, attività e prodotti tipici. Questi gli eventi gastronomici e le esperienze golose da non perdere. E gli indirizzi per una sosta golosa.

Noi, il cibo, il nostro pianeta: alimentiamo un futuro sostenibile

Ambiente, cibo e sostenibilità sono i temi della mostra, Noi, il Cibo, il nostro Pianeta: alimentiamo un futuro sostenibile, prodotta da Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition in collaborazione con National Geographic Italia. Aperta fino al 13 aprile, promuove la cultura della sostenibilità alimentare in un percorso espositivo studiato per coinvolgere, interagire con i visitatori e sensibilizzarli alle problematiche legate a cibo e ambiente. Il tutto con laboratori digitali e multidisciplinari divisi tra esperienze multimediali, aree didattiche e fotografie di grandi autori.
L'esposizione è composta da tre sezioni: alla Galleria San Ludovico un percorso pensato per interagire con i visitatori attraverso esperienze multimediali, allo Spazio A laboratori dedicati agli studenti e sotto i Portici del Grano una selezione di fotografie di grandi autori.

Giardini e Musei Gourmet

Dal primo maggio al 30 giugno, i Musei di Parma e i cortili dei Palazzi storici sono le tappe di passeggiate gastronomiche che uniscono sapori, arte, natura e musica nei luoghi più suggestivi della città. È un progetto di valorizzazione del verde cittadino in chiave culturale, che apre le porte di posti esclusivi e dei loro giardini: Palazzo Bossi Bocchi, Palazzo Soragna e Palazzo Pallavicino con il suo Cortile d'Onore, ma anche il Museo della Fondazione Cariparma. All'alta cucina e alla buona musica pensano invece il Teatro Regio di Parma - Verdi Off e Parma Quality Restaurants con menu a base di eccellenze locali che fondono tradizione e ispirazione contemporanea.

Cibus off 2020

È un omaggio alla cultura gastronomica del territorio Cibus off 2020, in programma dal 9 al 17 maggio sotto i Portici del Grano in Piazza Garibaldi. L'evento che celebra la vocazione al cibo della città vedrà la partecipazione di grandi chef e si terrà in concomitanza con Cibus 2020, fiera di riferimento per il settore agroalimentare italiano, atteso presso il quartiere fieristico di Parma, che raccoglie oltre 3.000 produttori italiani.

I Maestri del Lievito Madre 2020

Appuntamento il 22 luglio sotto i Portici del Grano di Piazza Garibaldi con I Maestri del Lievito Madre e un fitto calendario di iniziative sulla pasticceria: cooking show, degustazioni e laboratori en plein air dedicati all'arte della lievitazione. Protagonista dell'ultima edizione, il panettone è stato celebrato da Maestri come Luigi Biasetto e Salvatore De Riso, come simbolo dell'artigianalità e della creatività dolciaria nostrana.

Settembre Gastronomico 2020


Comune Parma


Ritorna dall'1 al 30 settembre, sotto i Portici del Grano in Piazza Garibaldi, anche Settembre Gastronomico 2020, con il suo calendario ricco di eventi all'insegna della cultura e del gusto. Protagonisti le materie prime che da sempre rappresentano l'eccellenza della cucina parmense, dal Prosciutto di Parma Dop al Parmigiano Reggiano Dop, dal Culatello di Zibello Dop al Fungo di Borgotaro Igp, la Coppa di Parma Igp, i vini Colli di Parma Doc, per citarne alcuni

Cena dei Mille 2020


Comune Parma


Si rinnova l'8 settembre l'atteso appuntamento enogastronomico con la Cena dei Mille, che trasforma la città in un ristorante gourmet a cielo aperto con un'enorme tavolata per cento commensali, tra Piazza Garibaldi e Strada della Repubblica. A tavola, si potranno gustare i piatti d'autore di chef stellati e le specialità di cuochi di alto livello.

In bicicletta nella Bassa Parmense


Comune Parma


Tra i fiume Po e l'Appennino, la Bassa Parmense è la terra "dove ogni cosa sa di favola", diceva lo scrittore Giovannino Guareschi, ma anche "di buono". Per scoprirlo, , si può partecipare a tour golosi in tutte le stagioni, seguendo un percorso ciclabile che attraversa incantevoli scenari paesaggistici, tra castelli e dimore storiche, per fermarsi a degustare i prodotti locali e a visitare i centri d'eccellenza del territorio, come Zibello dove il clima è ideale per stagionare il culatello. Sono famosi quelli che arrivano a Polesine Parmense, dalle cantine dell'Antica Corte Pallavicina, relais e ristorante stellato di Massimo Spigaroli.

Visite ai Musei del Cibo

L. Rossi

Il Museo del Pomodoro

Forse non tutti sanno che Parma vanta il più alto numero di Musei del Cibo d'Italia. A cominciare da quello del Parmigiano Reggiano, a Corte Castellazzi, ricavato nel vecchio caseificio del principe Meli Lupi. Il Foro boario di Langhirano ospita invece il Museo del Prosciutto di Parma: oltre 500 mq divisi in 8 sezioni che raccontano origine, evoluzione tecnica e di costume del prodotto. Nel Castello di Felino è allestito il museo del salame più rinomato d'Italia, mentre a Collecchio si può visitare il Museo del pomodoro e scoprire la storia e la cultura della pasta; a Polesine Parmense quello del Culatello di Zibello. Nelle cantine della Rocca di Sala Baganza, infine, un percorso espositivo e sensoriale è dedicato alla storia e alla cultura del vino di Parma.

Per informazioni www.parma2020.it

Ti potrebbe piacere anche

I più letti