Tre food box per scoprire l'Italia a colpi di forchetta
iStock
Tre food box per scoprire l'Italia a colpi di forchetta
Italia

Tre food box per scoprire l'Italia a colpi di forchetta

Un caro amico pochi anni fa, in un momento poco successivo alle Olimpiadi di Pechino, mi raccontò come fosse difficile, nella capitale della Cina, rintracciare tra gli scaffali dei supermercati una bottiglia di vino decente da stappare insieme a qualche amico. «La grande muraglia» se ricordo bene era una delle migliori etichette cinesi, ma spesso e volentieri, per non incappare in prezzi da vip, si poteva sorseggiare un vino cileno. Pagandolo sempre (quasi) oro, ma meno di una bottiglia italiana.

Io stesso a Londra, come ad Amsterdam o Berlino amo girellare per le corsie dei supermercati e comprare (per poi provare) tutto ciò che qui è introvabile. Ma c'è un momento, che prima o poi coglie tutti, in cui la mente va allo spaghetto al pomodoro. Ai pici cacio e pepe. Alla carbonara, al fiore di zucca fritto, alla bottarga di tonno, ai maccheroni al cinghiale o a un prosciutto di cinta senese. E in quell'istante tutti quei nuovi ingredienti appena scoperti valgono davvero poco.

Eppure esiste una soluzione, l'ho incontrata scartabellando tra gli scaffali del web: le food box, o meglio, le italian food box. Vi presento così tre modi differenti di portare il gusto italiano nelle case e sulle tavole all'estero, ma anche ottime occasioni per i residenti nel Belpaese per mettere nella propria dispensa prodotti eccezionali.




Il primo posto va ad Acquolina, un nome e una promessa mantenuta. Provata per voi, fa davvero venire l'acquolina in bocca.

Obiettivo dichiarato di questa food box: portare il sapore vero italiano sulle tavole di tutti gli italiani all'estero. Si atterra sul sito web, si sceglie la tipologia di food box che si desidera ricevere a casa, si acquista e si aspetta. La spedizione è gratuita e il prezzo varia dai 40 euro circa delle box speciali fino agli 80 delle box più complete.

La cosa che ho trovato davvero curiosa è che non si tratta di box componibili, ma a sorpresa. Fatto che rende l'attesa ancora più piacevole. Di fatto non sai cosa potrai trovare, ma sei sempre certo dell'eccellenza.

In pochi giorni sono riuscito a testare il prodotto, arrivato a casa velocemente.

Come ben sapete sono un buongustaio e nel mio lavoro vado sempre a caccia di prelibatezze capaci di esprimere il territorio e la tradizione italiana con genuina sincerità. Sono rimasto soddisfatto assaporando, ad esempio, il tonno rosso del Mediterraneo, in olio di oliva, lavorato a mano, marca Mare Puro (tonnara di Custonaci). Si avverte il senso della storia, si ha quasi un brivido nella masticazione, gustando il mare, il tempo passato, la fresca bontà del presente.

La passata di pomodoro biologica (marca Borgo La Rocca) è un test di qualità importante. L'ho provata sia a crudo che in uno spaghetto al pomodoro e devo dire che evoca assolutamente il microclima della zona del Benevento, area di tradizioni locali fortissime. Non è un caso che Borgo La Rocca abbia ricevuto il premio Oscar Green da Coldiretti.

E lo stesso vale per i tagliolini al tartufo, provenienti dall'azienda di Stefania Calugi, storica nella "caccia" al tartufo (già i nonni, nel diciannovesimo secolo, erano conosciuti come abili cercatori).



La seconda box che vi voglio presentare è Vico Food Box, che ha un obiettivo differente: rendere possibile la spesa con prodotti italiani, a prezzi nostrani, ovunque ci si trovi.

Si accede al sito web molto semplicemente e con una navigazione molto fluida si arriva ai prodotti, dai biscotti del Mulino Bianco alla passata di pomodoro Mutti: l'esperienza della spesa totalmente italiana è assicurata, ma la cosa bella è che si rimane comodamente seduti a casa propria.

Penso agli amici che vivono a Madrid o a Oslo: da oggi potrete nuovamente fare la vostra spesa italiana, con prezzi modici e preparare le vostre ricette preferite di sempre, ritrovando quel gusto che state cercando invano da anni. Anche in questo caso la spedizione è gratuita e totalmente affidabile.




Per terza, ma solamente perché in ordine casuale Mycookingbox, che propone un servizio completamente differente: ogni box un piatto da realizzare, con tanto di ingredienti accuratamente scelti e ricetta. Vuoi realizzare una cena siciliana? Acquista la box «Crema di cannellini e spaghetti alle alici». Oppure preferisci una cena romantica e toscana? Per te ci sono i «Pici toscani con tartufo e acciughe». O ancora: Mezzi paccheri campani con ventresca di tonno e pomodoro giallo, Fileja calabrese con sugo alla cipolla rossa e 'nduja, Crema di mais lombarda con fonduta di taleggio e tartufo e così via.

Ogni box è stata pensata da uno chef differente, da Italo Bassi a Sonia Peronaci, nomi che sono di per sé una garanzia. Quindi in questo caso si tratta di ordinare una cena speciale per due o quattro persone, che vale quanto una cena fuori casa, ma è una esperienza innovativa.

C'è solo una cosa da scegliere: chi si mette il grembiule?

Per San Valentino potrebbe essere una ottima idea quella di regalare, alla tua lei o al tuo lui, una ricetta di alta cucina direttamente in casa. A ogni box si può scegliere di accompagnare un'altra box e creare un vero e proprio menù, ma sono disponibili anche abbinamenti con vini, amari o biglietti di auguri. Il prezzo varia dai 14 fino ai 70 euro.

Faccio una piccola riflessione in più. In un mondo in affanno per l'epidemia che ci ha colpito, la parola "distanza" ha assunto un significato ancora più profondo. Penso alla distanza interpersonale, certo, ma anche ai confini geografici, che sono tornati ad essere inaccessibili, talvolta insormontabili. Ed ecco che i figli o gli amici lontani da casa non possono tornare per le feste o anche solamente per una visita di qualche giorno. Ecco che anche i turisti non possono viaggiare per l'Italia e gustarla appieno, ritornando, magari, dove erano già passati in gioventù.

Può una box risolvere tutti i problemi che ci angustiano in questo periodo? Ovviamente no, ma può fare qualcosa di importantissimo, limare la parola "confini", facendo arrivare nelle case fuori d'Italia (ma anche in tutta Italia, perché no), il sapore autentico di casa. Un modo per sentirsi più uniti e meno distanti in un momento molto difficile.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti