Hotel de Russie
(Hotel de Russie)
Hotel de Russie
Italia

IL MECENATISMO CONTEMPORANEO DI ROCCO FORTE HOTELS

JAGO, ARTIST IN RESIDENCE DELL’HOTEL DE RUSSIE DI ROMA

Vivere il fascino intramontabile degli hotel, osservarne i suoi flussi, trarne ispirazione per una esperienza artistica a tutto tondo della destinazione: questo il mecenatismo di cui si fa interprete l’Hotel de Russie ospitando artisti attivi nello scenario culturale contemporaneo. Una nuova accezione del fenomeno dell’Artist in Residence che, da marzo a luglio 2022, vede l’Hotel de Russie accogliere lo scultore italiano Jago, classe 1987 e nativo di Frosinone.


Jago insieme all’Hotel de Russie di Roma estendono l’offerta culturale della mostra personale dell’artista, già in corso a Palazzo Bonaparte - visitabile fino al 3 luglio 2022 - esponendo tre opere marmoree del suo repertorio: Ego (2007), Container (2014), Airavata (2015); a queste si unisce Apparato Circolatorio (2017) in ceramica smaltata.

Un’opportunità unica per gli ospiti residenti e locali dell’albergo, peraltro scelto dall’artista per soggiornarvi durante la sua trasferta romana. Ispirato dai suoi spazi, Jago nel corso del suo periodo artistico presso l’Hotel de Russie vi realizzerà all’interno gli studi preliminari per la realizzazione della sua prossima opera. Nello scenario di Piazzetta Valadier, cuore pulsante del giardino segreto e del suo Bar Stravinskij, l’artista sarà al centro di un calendario di incontri con gli ospiti del primo indirizzo romano di Rocco Forte Hotels. Quello con l’arte è un legame che l’Hotel de Russie coltiva fin dai fasti del tardo periodo ottocentesco quando, meta privilegiata degli aristocratici alla scoperta del patrimonio dell’Urbe, aveva avviato una tradizione di accoglienza anche di celebri esponenti del mondo dell’arte, quali tra gli altri: Sergei Diaghilev, Vaslav Nijinsky, Jean Cocteau e Pablo Picasso. Proprio in onore del centenario del soggiorno del fondatore e massimo esponente del Cubismo, nel 2017 erano state ospitate presso l’Hotel de Russie due collezioni private di opere dell’artista. Più di recente, l’Hotel de Russie ha rinnovato la sinergia artistica che lo ha contraddistinto nel tempo, grazie a due momenti che hanno caratterizzato il 2021: un’esposizione fotografica di Sebastião Salgado e il nuovo concept del ristorante “Le Jardin” sviluppato grazie all’arte immersiva di Gio Bressana.

I più letti