Godersi il mare in relax? Basta prenotare l'ombrellone con l'app
Spiagge.it
Godersi il mare in relax? Basta prenotare l'ombrellone con l'app
Italia

Godersi il mare in relax? Basta prenotare l'ombrellone con l'app

Pianificare in anticipo è la mossa cruciale per evitare code, attese e sold out: dalla postazione al parcheggio, tavolo al ristorante e sport acquatici, ecco 4 soluzioni efficaci per non avere brutte sorprese

Fino a qualche anno fa, per assicurarsi un ombrellone o due lettini in riva al mare dello stabilimento preferito, bisognava tentare il colpo di telefono mattutino sperando di trovare ancora disponibilità, oppure sfruttare l'amicizia con il titolare o il bagnino del lido, con l'auspicio che potessero tirar fuori un angolino di sabbia anche all'ultimo momento. Opzioni, queste, che si scontravano con chi doveva pianificare una giornata in spiaggia, perché magari distante dalla destinazione, oppure pigro, sbadato e molto ottimista, salvo poi dover fare i conti con la sfilza di tutto esaurito e ripiegare su ciò che restava.

Ora, e paradossalmente anche in virtù del Coronavirus che ha alzato la soglia dell'attenzione per la sicurezza e il rispetto di precise norme per evitare assembramenti in spazi chiusi e aperti, le applicazioni per prenotare un posto in spiaggia stanno riscuotendo parecchio successo. E il motivo è facile da immaginare, in quanto se da una parte sono aumentate le società che hanno scelto di scommettere su questa fetta di business, dall'altro lato gli stabilimenti balneari hanno imparato la lezione e compreso come questi servizi siano un vantaggio per la propria attività.

Riva Booking


A disegnare lo scenario aiutano alcune ricerche di settore che suggeriscono tendenze indicative sul ricorso alle applicazioni da mare: con quasi il 90% degli italiani che ha deciso di trascorrere le vacanze nel proprio paese, i dati raccolti da XChannel dicono che l'effetto Covid-19 non è ancora svanito, tanto che il 93% mantiene riserve sul dover affrontare code e situazioni di affollamento. La soluzione per farlo, almeno per passare una giornata al mare, è perciò naturale. Al contempo un'analisi di Spiagge.it, che ritroveremo più avanti, mostra che per molti connazionali è cruciale giocare d'anticipo, riservando ombrelloni, lettini e una serie di altri servizi prima di recarsi in loco. Nel mese di giugno, per esempio, le richieste via app si sono concentrate in particolare in Puglia, Marche, Abruzzo e Liguria.

"Il desiderio di vivere una vacanza senza preoccupazioni e senza brutte sorprese all'arrivo è confermata non solo dalle prenotazioni anticipate, ma anche dall'interesse dimostrato dagli italiani verso gli stabilimenti indipendentemente dall'aumento dei prezzi impostati dai gestori sulla piattaforma", spiegano Niccolò Para e Andrea Menghi, co-fondatori di Spiagge.it. Per cercare di capire come muoversi, quindi, abbiamo selezionato quattro tra le più note e utilizzate applicazioni con cui organizzare in maniera semplice, veloce e sicura una giornata di relax prendendo il sole e facendo il bagno.

Riva Booking - Il catalogo virtuale conta su più di 500 stabilimenti distribuiti in 11 regioni (Sardegna, Lazio, Campania, Basilicata, Molise, Calabria, Puglia, Liguria, Sicilia, Toscana ed Emilia Romagna) e consente di individuare dove andare selezionando il luogo o il beach club di riferimento. La pianificazione passa dalla scelta di ombrellone, lettini, sdraio ed eventuali tavoli per il pranzo, posto auto, ingresso in piscina, spiagge per gli animali e l'affitto temporaneo di canoe e barche. Un modo rapido che permette di saltare una serie di passaggi che sottraggono tempo prezioso, a cominciare dalla scheda dei dati personali che ogni struttura richiede e dalla ricerca del parcheggio. Per i gestori, invece, si tratta di un servizio ideale per vendere il prodotto ed evitare file e conseguenti attese all'ingresso. Tutti contenti, quindi, anche se ai prezzi dello stabilimento si aggiunge la commissione di Riva Booking.

Spiagge.it - Nato a Rimini come gestionale per agevolare il lavoro degli stabilimenti balneari, consente di effettuare prenotazioni di ombrelloni e lettini, spostare i primi monitorando la mappa delle postazioni e aggiungere la consegna del cibo direttamente in spiaggia o riservare un posto al ristorante. Uno dei vantaggi per i clienti, invece, è che in caso di sold out, il servizio consiglia le strutture più vicine, così da non dover organizzare di nuovo da zero la giornata.

Cocobuk - Non sono tanto gli oltre 500 stabilimenti disponibili nell'app a colpire, bensì gli abbondanti 100.000 utenti che la utilizzano per dimenticare lo stress quando si muovono in direzione mare. Disponibile anche come web app, consente di trovare il posto desiderato cercando la località desiderata sulla mappa e selezionando i servizi di cui si necessita. Una mossa facile poiché favorita dalle schede sui singoli lidi che, oltre alle informazioni su posizione, prezzi e attrazioni, mostrano opinioni e voti dei clienti. A completare il quadro è la transazione, possibile con carta di credito o via PayPal.

Playaya - Si diversifica dalle altre perché applica agli ombrelloni la logica della sharing economy. Il concetto centrale è la condivisione di una postazione di uno stabilimento, già acquistata in precedenza con un abbonamento mensile o stagionale. Mettendo in contatto i proprietari di un ombrellone impossibilitati a goderselo con i bagnanti dell'ultimo momento, consente a questi ultimi di riempire il vuoto, anche ad ore, ad un prezzo molto conveniente, che per il 60% finisce nelle tasche dell'abbonato, cui spetta impostare il costo della condivisione.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti