iStock
Tecnologia

Tim e Treccani insieme per una settimana dedicata alla cultura

La scuola online promossa dalla compagnia italiana di telecomunicazioni «Maestri d'Italia» aiuta a portare nelle case degli italiani le testimonianze di alcuni personaggi pubblici. Dallo storico dell'arte Tomaso Montanari, alla biologo Silvia Onesti

Cinque giorni di lezioni tenute da eccellenze del mondo scientifico e umanistico. Tim, in collaborazione con Treccani, arricchirà il palinsesto di «Maestri d'Italia», la scuola online promossa da Tim insieme a oltre 30 partner nell'ambito del programma Operazione risorgimento digitale - realizzata in collaborazione con la Commissione europea - per portare nelle case degli italiani la cultura digitale attraverso la testimonianza di personaggi pubblici.

«Fin dai primi giorni della pandemia, l'Istituto della Enciclopedia Italiana ha lavorato con l'obiettivo di continuare a diffondere presso il pubblico più vasto possibile il valore della cultura italiana come strumento per rispondere all'emergenza sanitaria in corso» ha dichiarato Franco Gallo, presidente dell'istituto Treccani. «La collaborazione tra Treccani e Tim nell'ambito di Operazione Risorgimento Digitale vuole evidenziare lo straordinario ruolo nella divulgazione e nella formazione che, nei tempi dolorosi e difficili che stiamo vivendo, la vasta comunità scientifica raccolta intorno al nostro Istituto sta svolgendo, facendo sistema tra le parti più solidali e sensibili del Paese, fino a raggiungere più di un milione di utenti unici al giorno».

Le lezioni di «Maestri d'Italia» della prossima settimana saranno tenute da alcune firme particolarmente presenti nelle pubblicazioni digitali a marchio Treccani, proprio in questo momento di emergenza sanitaria. Si alterneranno Tomaso Montanari, storico dell'arte, giornalista e saggista; Paolo Vineis, epidemiologo ambientale; Silvia Onesti, chimica e biologa; Luca Serianni, professore emerito di storia della lingua italiana; Gemma Calamandrei, psicobiologa e primo ricercatore dell'Istituto Superiore di Sanità.

«Il momento drammatico che stiamo attraversando sta rivelando quanto la connettività e il digitale siano bisogni essenziali per i cittadini e, in particolare, per i giovani» ha commentato il presidente di Tim Salvatore Rossi. «Vogliamo contribuire a far fare un salto evolutivo alla società italiana. Bisogna che più italiani possibile imparino a usare disinvoltamente le tecnologie digitali. Queste, insieme con la più generale diffusione delle competenze, delle conoscenze, della cultura, possono preservare e migliorare la nostra società». Tutte le lezioni sono disponibili live sul sito operazionerisorgimentodigitale.it e sui canali Youtube e Facebook.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti