Tcl C71, 55 pollici per l'Android tv conveniente
Tcl
Tcl C71, 55 pollici per l'Android tv conveniente
Tecnologia

Tcl C71, 55 pollici per l'Android tv conveniente

Abbiamo provato l'ultimo modello lanciato in Europa dai cinesi, un entry-level completo, facile da gestire e con una buona qualità visiva che spicca per il cartellino

Il mercato dei tv necessita di tempo prima che le tecnologie innovative, base per una migliore esperienza audio-visiva, arrivino a maturazione e diventino di utilizzo comune, mentre dal punto di vista del volume la partita è molto più accesa sui modelli meno esclusivi ma in linea con una delle principali tendenze di settore, cioè l'incremento delle dimensioni dei pannelli, in particolare quelli destinati al soggiorno di casa. Negli ultimi anni la crescita della diagonale, salita in media nel range 50-55 pollici, è stato il tratto distintivo consentendo a nuovi brand di emergere puntando sulla filosofia che non tradisce mai in termini di risultati nell'ambito hi-tech: l'offerta di prodotti dal buon rapporto qualità-prezzo. Che è una delle carte vincenti di Tcl, gruppo cinese sbarcato pochi anni fa negli Stati Uniti e in Europa ha conquistato l'ultimo gradino del podio come produttore di televisori su scala globale, dietro a Samsung e LG.


Il design

L'obiettivo primario di TCL è ampliare la porzione di consumatori che possano permettersi un nuovo e più grande tv in casa senza dover spendere più di 1.000 euro. E infatti la gamma C71, disponibile nei modelli da 50 pollici, 55 pollici e 65 pollici abbatte tale soglia, con una proposta soddisfacente in tema di design, visione e contenuti, che include l'esperienza Android TV e il supporto ai formati più efficaci, come HDR e Dolby Vision. Panorama ha provato la modello da 55 pollici, che non sfoggia linee sinuose e ricercate ma una cornice sottile, dal peso contenuto che rende l'installazione possibile anche in autonomia (se ci sono due braccia in più tanto meglio, ovviamente). Due minuti bastano per fissare i due piedini (col tv poggiato sul tavolo), da agganciare verso l'esterno o nelle due fessure centrali (questione di gusti), senza dimenticare la possibilità di fissarlo a parete, opzione agevolata dall'assenza di connettori sul retro del pannello, che invece li raggruppa sul lato destro lasciando a sinistra il cavo di alimentazione.

Android TV

L'elemento cardine del tv è Android TV, disponibile nella versione 9, che nella home page mostra già pre-caricate le applicazioni dei servizi di streaming video e frazioni di contenuti online più gettonate, come Netflix, Prime Video, Rakuten TV, YouTube e il Play Store per scaricare qualsiasi app si desideri. Durante la configurazione iniziale si procede in modo rapido, con un menu facile da navigare anche perché non ricchissimo di funzionalità, che si può comandare anche con la voce sfruttando Google Assistant o Alexa. A velocizzare la gestione c'è anche il telecomando, che conta su un pulsante dedicato per accedere a Netflix e un secondo pulsante per passare all'istante dalla tv alla pagina iniziale di Android TV, mentre il caricamento delle varie app non è proprio immediato ed è probabile che con un prossimo aggiornamento la criticità si risolva.

Come si vede

Il pannello Qled 4K con tecnologia Quantum Dot offre una visione realistica e poco artificiosa, il cui equilibrio passa per la personalizzazione dei parametri al fine di evitare un eccesso nell'intensità di colori e contrasto, che è uno dei terreni su cui il produttore cinese dovrà lavorare insieme ai livelli del nero, i cui limiti emergono nelle scene più scure. Come prevedibile i contenuti in 4K regalano un'esperienza visiva migliore, grazie anche alle tecnologie Hdr10+ e Dolby Vision, mentre zoppica l'upscaling, il sistema per convertire un segnale video a una risoluzione maggiore, nonostante il lavoro dell'intelligenza artificiale di Tcl. Intendiamoci però, perché i limiti elencati sono poca cosa rispetto al livello entry-level del modello, superati in buona parte dal tris della linea C81, l'altra, più quotata, disponibile sui mercati europei insieme alle tre opzioni della famiglia C71. Che conta su un buona resa audio, varie possibilità di connessioni (3 ingressi Hdmi, 2 porte Usb, porta ethernet, WiFi e prese cuffie) e splende alla voce prezzo: il modello da 55 pollici è stato lanciato a 699 euro ma negli shop online dei principali rivenditori si trova a 550 euro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti