Simon Yeo @Flickr
Tecnologia

Spusu, il nuovo operatore mobile al debutto in Italia

Arriva dall'Austria, si appoggia alla rete WindTre e parte con tre piani che vanno da 7,90 a 13,90 euro al mese

Ha dovuto posticipare il lancio previsto per lo scorso marzo causa Covid-19 ma ora Spusu è realtà anche in Italia. L'operatore virtuale austriaco che si appoggia alla rete WindTre ha presentato le sue offerte per il mercato della telefonia mobile e qualche altro dettaglio interessante per chi punta a costi fissi e bassi, come pure a poter usufruire di chiamate verso altri paesi europei.

spusu


Esordio con tre tariffe

Con un nome ripreso dal tedesco Sprich und Surf, il cui significato è parlare e navigare, l'ultimo arrivato in un mercato che primeggia per il livello di penetrazione degli smartphone (il 93% secondo il Global Mobile Consumer Survey 2019 di Deloitte, che indica come anche gli over 60 abbiano ormai dimestichezza con i telefoni smart) debutta con tre proposte dai nomi facilmente assimilabili: Sole, Mare e Luna, le cui iniziali stanno a indicare la maggior completezza del servizio, quasi fossimo dinanzi alle taglie di un capo d'abbigliamento. La prima è l'opzione più economica, con 500 minuti, 100 SMS, 10GB in 4G (fino ad un massimo di 300 Mbps in download e 50 Mbps in upload) e 20 GB di riserva dati al costo di 7,90 euro al mese. La via di mezzo è il Mare, cioè 1.000 minuti, 200 SMS, 15GB in 4G e 30GB di riservati dati a 9,90 euro mensili. L'alternativa più completa prevede 2.000 minuti, 500 SMS, 50GB di traffico dati e 100GB di riserva dati per 13,90 euro al mese. Due dettagli importanti: qualsiasi cambio tariffario è gratuito e i minuti disponibili nei vari piani possono essere utilizzati per chiamare amici e parenti residenti nei paesi dell'Unione Europea senza sovrapprezzo.

La riserva dati, una carta in più

Tolti i più distratti, è probabile che vi stiate ora chiedendo cosa sia la riserva dati, uno dei tratti distintivi della compagnia austriaca. In sostanza si tratta della possibilità di accumulare traffico dati che si aggiunge alla quantità di GB prevista dal piano prescelto, con ogni minuto di chiamata e ogni SMS non utilizzati che si trasformano in 1 MB da utilizzare nel mese successivo. Così, chi sceglierà il piano Sole e al termine dei 30 giorni avrà conservato 100 minuti e 50 messaggi allo scattare del mese successivo avrà 150 MB di traffico dati, oltre ai 10GB fissati dallo stesso piano.

Come passare a Spusu

Come per Iliad, anche Spusu non attiva legami forzati per 12 o 24 mesi, perché l'utente può scegliere in qualsiasi momento di cambiare l'operatore. Chi vuole passare al nuovo operatore, mantenendo il proprio numero, deve richiedere come consueto la portabilità del numero. L'acquisto della SIM costa 9,99 euro, con spedizione a domicilio inclusa, e le ricariche da 10, 20 o 30 euro vanno fatte online via conto corrente o con addebito su carta di credito (con addebito che scatta tre giorni prima della scadenza mensile). Del resto l'operatore non ha presidi fisici sul territorio, al momento, ma solo la sede a Milano, dove è operativo anche il servizio clienti, raggiungibile al telefono (378-0101000) e via WhatsApp (378-0102000). Quanto ai costi extrasoglia per chi esaurisce minuti, sms e traffico dati prima della fine del mese, si pagherà 9 centesimi al minuto, per ogni messaggio inviato e per ogni MB di traffico dati consumato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti