My sweet quarantine ti offre attività per passare il tempo
iStock
My sweet quarantine ti offre attività per passare il tempo
Social network

My sweet quarantine ti offre attività per passare il tempo

L'influencer Paolo Stella ha creato una pagina Instagram dove proporre ogni giorno tante cose da fare insieme, per imparare cose nuove e non annoiarsi tra le quattro mura domestiche.

Abbiamo ormai superato le prime due settimane di quarantena, tra allenamenti sul divano, maratone di serie televisive e ricette improvvisate. Se siete alla ricerca di nuove idee per passare il tempo, My sweet quarantine è l'account che fa per voi. In poco tempo, questa pagina Instagram è riuscita a guadagnarsi oltre 20.000 follower e il motivo è semplice. Ogni giorno sul profilo viene pubblicato un elenco di eventi che si terranno sulla piattaforma, per condividere insieme agli altri i propri hobby. «In un tempo nuovo, troviamo un modo di vivere» è il messaggio lanciato dal suo ideatore Paolo Stella (noto influencer), che ci ha raccontato come è nato questo progetto.

Come nasce l'idea di @mysweetquarantine?

«Il giorno che hanno chiuso tutto ero da solo e da allora sono rimasto isolato. È una cosa totalmente nuova per me, sono sempre in mezzo a tanta gente. Ho fatto anche il compleanno per la prima volta in vita mia da solo. Ho subito pensato che non fosse una cosa brutta, ma solo una cosa nuova. Abbiamo un tempo nuovo, a cui non eravamo abituati. Così ho pesato che dovevamo trovare un modo nuovo per viverlo. Questo forzato isolamento ci ha inaspettatamente avvicinato, distanti ma uniti. I social sono diventati finalmente vero mezzo di aggregazione. Prima è nato l'hashtag, la sua condivisione è stata spontanea e immediata, subito dopo abbiamo cercato di organizzare tutta questa generosità in un programma: è nato così un collettivo di persone (tra cui Andrea Delogu, Francesco Montanari, Federico Albani), artisti, cantanti attori ma anche fioristi, trainer, insegnanti: tutti stanno regalando quello che sanno, condividendo la loro esperienza lavorativa a favore degli altri, per tenerci impegnato, per imparare cose nuove, per utilizzare questo tempo nuovo in modo migliore».

Come selezioni le proposte che «pubblicizzi» ogni giorno?

«Ovviamente verifichiamo la professionalità delle persone che si propongono e poi cerchiamo di inserire tutti. Siamo abbastanza inclusivi. Federico Albani mi sta dando una grande mano. Lui ogni notte stila il programma del giorno successivo e gestisce il profilo Instagram».

Cosa ne pensi del progetto di solidarietà digitale?

«È fantastico. È davvero bello vedere come chiunque stia dando agli altri. Umanamente lo trovò molto importante».

Che consigli vuoi dare per trascorrere al meglio questi giorni di quarantena?

«Viveteli fino in fondo ricordando che dietro ogni ostacolo, nessuno escluso, si cela sempre una nuova opportunità. Basta imparare a cambiare punto di vista».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti