Instagram Reels: parte la sfida a TikTok
Instagram Reels
Instagram Reels: parte la sfida a TikTok
Social network

Instagram Reels: parte la sfida a TikTok

La nuova funzione del social network consente di realizzare e pubblicare video brevi della durata massima di 15 secondi

Anche Instagram punta ai video brevi, quelli divertenti, un po' musicali, un po' sciocchi che hanno fatto il successo di TikTok. Il colosso americano, proprietà di Facebook, ha infatti annunciato l'arrivo della funzione Reels, ovvero la possibilità di registrare e pubblicare filmati di massimo 15 secondi.

Secondo le intenzioni del popolare social network Reels vuole offrire una nuova modalità di espressione a tutti gli utenti, stimolando soprattutto la vena artistica di quelli più creativi. I "reel", come vengono chiamate le brevi clip, possono essere realizzate in modo molto semplice e una volta condivisi pubblicamente non scadono.

È tuttavia possibile anche usare i reel in modo privato, inserendoli nel Feed, nelle Storie o inviandoli nei messaggi agli amici, ma in questo caso non saranno condivisibili con altri utenti. Tutti i filmati pubblici invece sono consultabili dalla community nell'apposita sezione Esplora e possono essere postati nel proprio Feed. Quando questi contenuti vengono condivisi con determinate canzoni, hashtag o effetti, il reel potrebbe anche apparire su pagine dedicate ogni volta che qualcuno clicca su quella specifica canzone, hashtag o effetto.

Oltre alla facilità di consultazione e condivisione dei reel, Instagram ha lavorato per rendere immediata la realizzazione di questi video. Tutto quello che bisogna fare è premere l'apposito pulsante Reels e sfruttare le tante funzioni creative messa a disposizione. Si possono usare le canzoni della libreria musicali di Instagram, effetti di realtà aumentata, impostare un cronometro e un conto alla rovescia, modificare la velocità dei fotogrammi oppure usare la funzione allinea che consente di allineare i soggetti dal video precedente prima di registrare quello successivo.

Come successo anche per altri social network anche Instagram sta puntando sempre di più sui video come tipologia di contenuto, più ricco e coinvolgente rispetto alle foto e ai testi. Video che già esistevano sull'applicazione, caricabili sul Feed personale per massimo 60 secondi, nelle Storie o sfruttando il servizio collegato IGTV, con video in diretta e filmati fino a un'ora.

Il formato breve di Reels punta chiaramente a creare un contenitore pensato per l'intrattenimento, per un momento di svago ludico e divertente replicando il modello di TikTok o forse meglio quello di Vine, il social network che per primo intuì la potenza delle nano-clip (nato nel 2013 e chiuso nel 2017). Infatti invece di concentrarsi su un pubblico principalmente di bambini e adolescenti, l'operazione di Instagram punta a coinvolgere un'audience molto più ampia ed eterogenea.

In attesa di capire come evolverà la storia di TikTok tra i possibili blocchi ventilati dall'amministrazione Trump e le voci di acquisizione da parte di Microsoft, Instagram si porta avanti cercando di capitalizzare la sua enorme base di utenti di oltre 1 miliardo di utenti.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti