Facebook
Social network

La svolta di Facebook, basta un click per eliminare i contenuti imbarazzanti

La piattaforma ha lanciato Manage Activity, funzionalità per cancellare o archiviare vecchi messaggi, immagini e video compromettenti

Chiudere i conti con il passato che scotta o più semplicemente mettere ordine al principale spazio virtuale da cui passa la propria reputazione, reale oltre che in rete. Ma anche e più semplicemente sarà utile per fare piazza pulita di post, immagini e video condivise negli anni scorsi e che ora non rappresentano più la propria personalità, oppure si vogliono banalmente cancellare perché fonte di imbarazzo. A questo serve Manage Activity, la nuova funzionalità che Facebook sta testando con un numero limitato di utenti negli Stati Uniti e che sarà disponibile nel giro di alcune settimane o qualche mese per tutti gli oltre 2,5 miliardi di iscritti al social network.

Rompere con il passato

Disponibile dapprima sulla versione mobile e su Facebook Lite (la versione più leggera dell'app dedicata a chi ha uno spazio di archiviazione e velocità di connessione limitate sul proprio smartphone) e più avanti per la versione desktop, la novità consente di rendere immediata l'eliminazione dei contenuti che non si vogliono più mostrare ai propri amici virtuali. L'idea nasce in maniera specifica per ripescare e far sparire testi, scatti e clip datate nel tempo, che altrimenti, come successo finora, bisogna recuperare in maniera manuale, andando cioè a ritroso nella propria bacheca con un'operazione che richiede parecchio tempo e altrettanta attenzione per non rischiare di lasciare tracce indesiderate. "Che tu stia entrando nel mondo del lavoro dopo l'università o abbia lasciato alle spalle una vecchia relazione, sappiamo che le cose cambiano nella vita e vogliamo rendere più facile la curare della tua presenza su Facebook per mostrare in maniera più precisa chi sei oggi", si legge nella nota condivisa dalla piattaforma di Menlo Park.

Come eliminare i contenuti indesiderati

Due sono le possibilità offerte da Manage Activity in relazione ai contenuti che si vogliono cancellare: eliminarli oppure archiviarli. In entrambi i casi tutto ciò che viene selezionato non sarà più visibile sulla propria timeline. Nel primo caso con un unico tocco ci si sbarazza in maniera definitiva di messaggi, fotografie e filmati incriminati, che spariranno dopo trenta giorni di attesa nel cestino, durante i quali si potrà tornare sui propri passi e ripristinare l'eventuale materiale, mentre con la seconda opzione restano lontano dagli occhi altrui ma disponibili per se stessi. Una mossa utile, quest'ultima, per chi vorrà tenere da parte ricordi significativi, come magari una vecchia clip di una gita scolastica o la foto di gruppo con i compagni di squadra, da sfoderare al momento opportuno, su Facebook e non solo. A facilitare l'individuazione dei contenuti più rischiosi c'è la ricerca per categorie, persone, date e tag, in maniera da non dimenticare nulla durante la pulizia del profilo, con l'opportunità di depennare tanto materiale insieme con un solo tocco.

Una novità efficace per chi cerca lavoro

Attesa e pretesa a lungo da tanti utenti, oltre a rimettere in ordine il proprio account la nuova funzionalità si rivelerà preziosa per chi è a caccia di un lavoro, perché cancellare tracce compromettenti, non solo audio-video ma anche post più o meno pesanti e magari indirizzati verso persone, prodotti o aziende, potrebbe rivelarsi per i candidati una mossa vincente dinanzi all'analisi del profilo social più gettonato e ricco di informazioni da parte degli addetti alla ricerca e selezione del personale. Che ormai passano buona parte della giornata sul social network e non per divertimento o passatempo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti