Tripla fotocamera rotante per lo ZenFone 7
Asus ZenFone 7
Tripla fotocamera rotante per lo ZenFone 7
Smartphone e tablet

Tripla fotocamera rotante per lo ZenFone 7

Il prodotto top di gamma di Asus sarà disponibile anche in una versione pro capace di competere ad armi pari con i prodotti più blasonati del mercato

Con un po' di ritardo rispetto all'uscita tradizionale il nuovo ZenFone 7 è stato svelato ufficialmente e non sono mancate le sorprese. Quest'anno infatti il prodotto top di gamma di Asus sarà disponibile anche in una versione Pro che offre caratteristiche tecniche in grado di competere ad armi pari con i prodotti più blasonati del mercato.

La serie ZenFone 7, sia il modello base che quello Pro, è caratterizzata da un elemento distintivo assoluto, ovvero la Flip Camera che aveva già impressionato l'anno scorso. Ora l'azienda di Taiwan ha completamente ridisegnato questo elemento rendendolo più affidabile e versatile. Non solo il meccanismo di rotazione è garantito per 200.000 flip (oltre 100 al giorno per 5 anni), ma il sistema di imaging ospita ben 3 fotocamere.

La camera principale monta un sensore Sony IMX686 da 64 MP con grandangolo, a cui è stata affiancata una fotocamera ultra-wide con sensore Sony IMX363 e una terza fotocamera con teleobiettivo. ZenFone 7 può registrare video fino a 8K a 30 fps e dispone di una gamma completa di funzioni evolute come l'HyperSteady, il FreeZoom e un controllo più preciso della registrazione audio sfruttando i 3 microfoni integrati.

Altro elemento distintivo possibile proprio grazie la Flip Camera è il display completamente privo di interruzioni, niente notch o buchi. In questa versione gli smartphone sono equipaggiati con un Amoled NonEdge da 6,67" con refresh a 90 Hz e un tempo di risposta di solo 1 ms. Il display supporta anche la tecnologia HDR10+ per immagini ancora più realistiche.

Nessun compromesso neppure sulle prestazioni specialmente per il modello ZenFone 7 Pro che è alimentato dal potente chipset Qualcomm Snapdragon 865 Plus 5G affiancato da 8 GB di Ram e uno spazio d'archivio di 256 GB. La versione base ospita invece il processore Qualcomm Snapdragon 865 con un taglio di memoria 8/128 GB.

Immancabile è anche la capiente batteria da 5000 mAh, già vista sulla serie precedente, ma quest'anno Asus ha aggiunto la ricarica veloce Quick Charge 4.0 che assicura il 50% di autonomia in mezz'ora. E' stata migliorata anche la gestione software della batteria consentendo di lasciare in carica di notte senza danneggiarla. Un sistema automatico controlla il livello di carica e lo porta al 100% (al 95 o al 90%) sincronizzandolo con la sveglia della mattina.

Trattandosi di modelli 5G, con display Oled e processori più potenti è prevedibile che i prezzi saranno leggermente superiori rispetto all'anno scorso, ma verranno comunicati solo a settembre quando i dispositivi saranno disponibili per il mercato italiano.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti