iStock
Smartphone e tablet

Tariffe smartphone, ecco le più convenienti

Da Iliad alla nuova Very, fino a Wind, Vodafone e Tim, una guida per trovare l'offerta più congeniale in base alle esigenze

Tentare di entrare oggi nel mercato della telefonia mobile, uno di quelli che lascia le briciole ai player più piccoli, è impresa ardua, quindi per farsi notare bisogna lanciare una proposta diversa, spesso sinonimo di più conveniente, degli altri. Come ha fatto Iliad quando debuttò sul mercato italiano. Un esempio replicato da Very Mobile, nuovo brand del gruppo CK Hutchison Holdings Ltd, proprietaria anche di Wind Tre, che punta a sottrarre clienti a ho. e Kena, dirette concorrenti e consorelle virtuali di Vodafone e Tim puntando sul prezzo, con una offerta da 4,99 euro al mese che include minuti e SMS illimitati e 30 giga per il traffico dati sotto rete 4G e con una velocità di download limitata a 30Mbps (quindi più lenta, come avviene anche con ho. e Kena, rispetto alle case madri, che si fanno preferire da chi vuole navigare, giocare, inviare e scaricare contenuti alla massima velocità). La proposta di Very Mobile, denominata Very 4.99, consente di utilizzare 2,4GB al mese quando si viaggia in Europa, prevede il blocco di tutti i servizi a pagamento, si può gestire con l'app per iOS e Android e oltre al fisso mensile richiede 25 euro per l'acquisto della SIM e per l'attivazione della tariffa, anche se tale spesa scende a 5 euro se il cliente proviene da Iliad, Fastweb, CoopVoce e PosteMobile. Il segnale si appoggia, logicamente, alla rete Wind-Tre ma l'offerta è valida solo per i primi 20.000 clienti.

Per gli anziani e chi usa poco il telefono

Restando alle tariffe ricaricabili, il panorama è ricco di offerte, con gli operatori virtuali che offrono i prezzi più bassi e le società più note che puntano su una maggiore velocità di connessione, mentre la ricezione del segnale è pressoché identica perché, come spiegano tutte le aziende, le reti sono le stesse. Cominciando dal basso, cioè da chi il telefono lo usa poco e quasi soltanto per chiamare sempre gli stessi pochi numeri - l'identikit di un anziano - si può guardare all'offerta Tiscali Smart 4G, che a 2,99 euro al mese (in promozione rispetto ai 6 euro di base) include 60 minuti per le chiamate in uscita, 10 SMS e 1GB di traffico dati, con trasferimento di chiamata e segreteria telefonica gratuite e numeri a pagamento disabilitati. Non c'è costo di attivazione ma la SIM si paga 10 euro (Tiscali si appoggia alla rete Tim).

Kena, ho. e Iliad

Il prezzo mensile sale a 5,99 euro con la più bassa delle offerte disponibili su ho. e Kena, che sono uguali: minuti e SMS illimitati e 70GB per il traffico dati. Per attivare la proposta di Kena servono 4,99 euro, mentre con .ho la spesa iniziale è pari a 6,99 euro, comprensivi di ricarica da 6 euro e 0,99 euro per la SIM. Identici sono pure i clienti che possono sfruttare le due offerte, circoscritte a chi proviene da Iliad, Fastweb, PosteMobile e altri operatori virtuali (l'offerta più bassa di .ho di cui possono usufruire tutti, a prescindere dall'operatore, costa 8,99 euro). Costa poco di più, 7,99 euro al mese, la migliore opzione di Iliad, operatore francese arrivato in Italia dopo la fusione tra Wind e Tre, che prevede i soliti minuti e sms senza limiti oltre a 50GB per navigare, con 4GB dedicati al roaming in Europa e minuti illimitati verso fissi e numeri mobili di 60 paesi. Per i costi, ci sono 9,99 euro per la SIM ma, a differenza di tutte le proposte elencate finora, questa di Iliad è valida per tutti, quindi pure chi arriva da Wind, Tim e Vodafone.

Fastweb e PosteMobile

Non è una ricaricabile in senso letterale ma lo è a livello pratico l'offerta da 9,95 euro al mese di Fastweb, con minuti illimitati, 100 SMS, 30GB e tutti i servizi collaterali inclusi nel prezzo, con 4GB, 500 minuti e 100 SMS sono disponibili quando si gira l'Europa (Svizzera compresa). Il contributo iniziale è pari a 15 euro e la proposta si attiva solo online, con addebito su carta corrente che non ha però vincoli temporali, perché si può uscire in ogni momento senza doversi sobbarcare dei costi. Creami WeBack è la via più battuta di PosteMobile, in cui non si parla di minuti ma di credit (1 credit equivale a 1 minuto e 1 SMS): prevede chiamate e SMS senza limiti e 50GB di traffico dati a 9,99 euro al mese, più 20 euro per la SIM (10 euro sono per la prima ricarica). La particolarità dell'opzione è la ricaricare i giga non utilizzati durante il mese, con 1 euro che si aggiunge al credito residuo ogni 10GB risparmiati sui 50GB disponibili (per intenderci, se utilizzate 8GB in trenta giorni, allora a fine mese otterrete 4 euro di ricarica).

Wind, Vodafone e Tim

Continuando a seguire la crescita dei costi, Wind propone la All Inclusive Easy Pay a 16,99 euro mensili, cui vanno sommati 13 euro tra attivazione e costo SIM. Da notare, però, che l'offerta prevede un vincolo di 24 mesi, che resta anche per chi è già cliente Wind, al quale l'eventuale cambio tariffario prevede una maggiorazione di 6,99 euro. Si arriva a 18,99 euro con la tariffa mensile di Red Unlimited Smart di Vodafone, con 5 euro di attivazione e tutti i servizi a pagamento (Richiama a 12 centesimi di euro al giorno in caso d utilizzo, Ti ho cercato a 0,20 euro, Segreteria Telefonica a 1,5 euro, disattivazione tra i 26 e i 45 euro). La ricaricabile Tim Advance è la più esosa (29,99 euro/mese) ma pure la sola in 5G con 50GB e velocità fino a 2Gbps (dove disponibile), con anche in questo tutti i servizi collaterali a pagamento.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti