smartphone cellulare
(Uff. Stampa Poco)
smartphone cellulare
Smartphone e tablet

Lo smartphone inesauribile? C'è e costa 160 euro

Poco M3 è un modello low cost dell'omonimo brand legato a Xiaomi, che spicca per la batteria da 6000 mAh e il prezzo abbordabile

Difficile trovare oggi sul mercato uno smartphone che sia in grado di replicare l'effetto wow in voga nel decennio precedente, quando i telefoni smart hanno registrato una costante escalation nelle innovazioni apportate sia in ambito hardware, sia in quello software. L'attesa per il futuro è circoscritta ai nuovi form factor, con gli schermi pieghevoli che sembrano in grado di aprire nuove frontiere per il mercato (e per i produttori), ma al di là di 5G, processori poderosi e multitasking, le funzioni che più interessano alle persone restano display, fotocamera e batteria. Quest'ultimo è un aspetto rilevante nella scelta del modello da acquistare, anche se pure diversi top di gamma lasciano a desiderare faticando ad arrivare a fine giornata restando in vita solo grazie ai rispettivi sistemi di ricarica rapida.

Poco M3, lo smartphone inesauribile con autonomia di 5 giorni che costa 160 euro

Poco

Poco M3


Per quella porzione di patiti che mettono l'autonomia sopra a tutto, oggi può essere il giorno adatto per trovare la soluzione al problema. Con l'annuncio e l'imminente disponibilità (a partire da venerdì 27 novembre) di Poco M3, lo smartphone inesauribile è ora a portata di mano, anche perché il costo è abbordabile. Display Full HD da 6,53 pollici, tripla fotocamera con obiettivo principale da 48 megapixel e, sopratutto, batteria da 6000 mAh sono i tratti distintivi del modello di fascia bassa del brand legato a Xiaomi (che nel terzo semestre 2020 ha registrato un fatturato 72,2 miliardi di yuan, pari a quasi 11 miliardi di euro, con utile netto di 4,1 miliardi di yuan, equivalenti a circa 622 milioni di euro) e artefice di una rapida ascesa nel segmento smartphone. Dal debutto avvenuto nel 2018, del resto, il marchio Poco è presente al momento in 35 mercati, con all'attivo vendite complessive superiori ai 6 milioni di smartphone.

Non siamo ai livelli delle due linee più quotate (serie F e serie X) ma Poco M3 è intrigante per quanto offre e il cartellino con cui si affaccia sul mercato italiano. L'unione tra una delle batterie più capienti tra i modelli in commercio e il prezzo di 159,90 euro è un biglietto da visita allettante, anche se poi c'è dell'altro. Oltre ai cinque giorni di autonomia promessi per chi stressa poco lo smartphone (altrimenti l'azienda parla di una durata vicina alle 72 ore con una singola carica), alla ricarica veloce da 18W e al supporto della ricarica cablata inversa, troviamo un chip Qualcomm Snapdragon 662, sensore per le impronte digitali montato sul lato, doppio skeaper per l'audio che si esalta con le frequenze più basse e la tripla fotocamera sul retro.

Tre obiettivi posteriori per meno di 200 euro non è poco, anche se la fotocamera da 48 MP è accompagna dalla lente macro e il sensore di profondità, entrambi da 2 MP, mentre sul frontale c'è una camera da 8 MP. Ma sono le funzioni ad arricchire uso e potenzialità della fotocamera, come Movie frame che aggiunge allo scatto un effetto cinematografico e la Night mode per le foto notturne. Detto del display, protetto dal vetro Corning Gorilla Glass 3 e arricchito dalla cover posteriore con texture anti-impronte, Poco M3 sarà disponibile in blu, giallo e nero e nella configurazione da 4GB di Ram e 64GB di spazio per l'archiviazione dei file e quella con il doppio della memoria (quest'ultima in vendita a 179,90 euro, appena 20 euro in più dell'altra). Prezzi ribassati nel solo primo giorno di vendita, il venerdì del Black Friday, quando sul sito aziendale e su Amazon le due versioni si potranno acquistare, nell'ordine, a 129,90 e 149,90 euro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti