oneplus smartphone
OnePlus
oneplus smartphone
Smartphone e tablet

OnePlus Nord CE 5G, tutto quello che serve in uno smartphone di fascia media

L'azienda cinese raddoppia la proposta della serie Nord, riducendo il cartellino del primogenito e puntando su tre capisaldi: display, fotocamera e batteria. Ecco perché potrebbe rivelarsi una buona mossa

Una delle conseguenze della pandemia collegata al mercato degli smartphone è la crescita degli utenti a caccia di un dispositivo di fascia media, che sappia assicurare prestazioni di livello (passando dal trio display-fotocamera-batteria) e prezzo sotto i 300 euro, perché in molti casi il budget disponibile per l'acquisto del telefono si è contratto, a differenza del desiderio. Lo scenario è ben presente nella mente dei produttori, che infatti continuano ad affollare la linea di mezzo con proposte mirate a ridurre i compromessi, comunque inevitabili, e il cartellino. Un esempio arriva da OnePlus, che ha presentato Nord CE 5G, altro modello che si discosta dalle iniziali ambizioni del marchio cinese e abbraccia il nuovo corso avviato con il Nord lanciato la scorsa estate e ancora tra i più venduti, nel comparto di riferimento, nel corso del primo trimestre 2021.

OnePlus Nord CE 5G

OnePlus


Un segnale ulteriore di come gli utenti (giovani in primis) abbiano apprezzato l'apertura di OnePlus oltre i top di gamma - belli, molto fluidi, completi e costosi - tanto che la stessa azienda è rimasta sorpresa dai risultati. Pensava all'India come terra forte, invece è anche e soprattutto in Europa che il Nord si è fatto apprezzare, con consensi rilevanti in particolare tra Regno Unito, Francia e Finlandia. Prevedibile, quindi, che tenti di replicare l'exploit con il Nord CE, che sta per Core Edition, a voler sottolineare che, nonostante la rinuncia ad alcuni elementi tipici del marchio, l'esperienza utente rimane sempre nella stessa scia. Anche se l'ultimo arrivato andrà a tagliare le gambe agli altri due modelli di fascia bassa (Nord N10 e Nord N100) e sfidare i vari Motorola Moto G 5G che svetta per l'autonomia, Oppo Find X2 Lite, Xiaomi Mi 10 Lite 5G e Realme 8 Pro che abbina una fotocamera da 108 megapixel e ottime prestazioni.

Poco male, forse, perché con il Nord che ha prodotto quasi da solo il 35% dei ricavi del primo trimestre dell'anno in corso (e con il 65% proveniente dai top di gamma), l'idea è affiancargli un telefono più dotato e accattivante rispetto ai due precedenti. Che al prezzo di 299 euro per la versione base da 6GB di Ram e 128GB di memoria interna ha un senso, anche perché la convenienza si riduce guardando ai modelli più potenti, nei tagli da 8GB+128GB e 12GB+256GB, proposti nell'ordine a 329 e 399 euro, proprio perché a meno si può prendere online il primogenito della serie. Alternativa ancora valida, perché come quasi tutti gli smartphone Oneplus, il Nord conta su due anni di aggiornamenti software e tre anni di aggiornamenti lato sicurezza che garantiscono la fluidità del dispositivo nel corso del tempo.

Spesso 7,9 millimetri e pesante 170 grammi, Nord CE 5G è realizzato in policarbonato, che resta plastica ma al contempo grazie alle versioni lucida e opaca e pure alle colorazioni si fa apprezzare e non denota problemi di stabilità sul palmo della mano (e poi nella confezione c'è la consueta cover trasparente). Il display Amoled da 6,43 pollici ha risoluzione Full HD+, con supporto Hdr e frequenza di aggiornamento massima a 90 Hz (tenendo a mente che riducendola a 60 Hz si ha una buona visione risparmiando sforzi alla batteria). Le camere sul posteriore sono due, con la principale che integra un sensore da 64GB megapixel, apertura f/1.79 e stabilizzazione elettronica, condivisa con l'ultra grandangangolare con angolo di visione di 119 gradi. Un pacchetto buono (registra video in 4K a 30 fps), arricchito dal sensore monocromatico da 2MP utile per migliorare le immagini scattate con i due obiettivi, ma non confrontabile, ovviamente, con i modelli più quotati del brand. Anche se non mancano funzionalità per facilitare la resa cromatica, come la modalità notturna (denominata Nightscape), che accumula un massimo di 8 fotografie per individuare lo scatto migliore.

In controtendenza rispetto allo standard dell'ultimo periodo, Nord CE 5G riporta in auge il jack audio da 3,5 mm, ripescato anche per le richieste degli utenti della community di OnePlus, elemento che l'azienda cinese tende a considerare sempre quando si tratta di implementare o meno determinate funzioni e servizi a bordo degli smartphone. Da rivedere è l'audio, limitato a un solo speaker di qualità sufficiente, mentre promette bene la batteria da 4.500 mAh che grazie alla sistema rapido WarpCharge 30T Plus in 30 minuti si ricarica da 0 al 70%. In arrivo con il sistema operativo Android 11 e interfaccia OxygenOS, punto forte dell'esperienza OnePlus, Nord CE 5G sarà disponibile in tre colorazioni - Blue Void, Charcoal Ink e Silver Ray - a partire dal 21 giugno su OnePlus.com e Amazon.it.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti