Google Pixel 6a sbarca in Italia e va alla conquista della fascia media
(Google)
Google Pixel 6a sbarca in Italia e va alla conquista della fascia media
Smartphone e tablet

Google Pixel 6a sbarca in Italia e va alla conquista della fascia media

La Rubrica - TuttoTech

Google Pixel 6a è ufficialmente disponibile all'acquisto in Italia, a distanza di poco più di due mesi dalla presentazione dello scorso maggio (durante il Google I/O 2022). Il nuovo smartphone di Big G si piazza nella fascia media del mercato, provando a convincere gli utenti attraverso la cosiddetta Pixel Experience e un design in linea con quello introdotto con i fratelli maggiori Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro.

Google Pixel 6a fa il suo debutto in Italia con chip Tensor e tante chicche software

Google Pixel 6a è uno smartphone che riprende la stessa filosofia estetica proposta con gli altri due modelli della serie, svelati nel mese di ottobre 2021 ma giunti sul mercato italiano solo il 3 febbraio di quest'anno. A livello di design dà l'impressione di essere in tutto e per tutto un Pixel 6 leggermente più compatto, anche se uno sguardo più attento non farebbe troppa fatica a cogliere le differenze, perlopiù concentrate nella zona posteriore: la fascia nera che include gli obiettivi fotografici è stata infatti rivista e risulta più piccola e soprattutto meno sporgente; persino lo "stacco" cromatico che si crea tra le parti superiore e inferiore è meno evidente (ma pur sempre presente) in tutte le colorazioni (Verde Salvia, Grigio chiaro e Grigio antracite).

Il cuore del dispositivo è costituito dal chip Google Tensor GS101 octa core, lo stesso dei fratelli maggiori: per la prima volta anche lo smartphone di fascia media può contare su un SoC proprietario, affiancato dal chip di sicurezza Titan M2 e da tanta Intelligenza Artificiale. A dare una mano abbiamo 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna UFS 2.2.

Lo schermo non è uno dei punti di forza dello smartphone, ma farà felici gli utenti alla ricerca di un prodotto compatto (perlomeno rispetto agli standard odierni): si tratta di un pannello gOLED da 6,1 pollici a risoluzione Full-HD+, con un refresh rate di tipo classico, fermo a 60 Hz, e un sensore d'impronte di tipo ottico integrato. Google punta molto sul comparto fotografico e mette a disposizione una doppia fotocamera posteriore con un sensore principale Sony IMX363 da 12,2 MP con dual pixel PDAF e stabilizzazione ottica (OIS) e un sensore secondario ultra-grandangolare Sony IMX386 da 12 MP con FoV di 114°. Per selfie e videochiamate c'è la fotocamera anteriore con sensore Sony IMX355 da 8 MP.

L'app Google Fotocamera integra una serie di funzionalità capaci di fare la differenza, perlopiù basate sull'Intelligenza Artificiale. Sono disponibili, ad esempio, Gomma magica (per rimuovere oggetti o elementi indesiderati dalle foto), Viso nitido (che aumenta la nitidezza dei volti in movimento), Real Tone (con la promessa di riprodurre fedelmente le sfumature delle varie tonalità di carnagione) e la modalità notturna per scatti godibili e luminosi anche col calar del sole.

La connettività è ovviamente di ultima generazione, con 5G dual SIM (nano + eSIM) SA/NSA, dual 4G VoLTE, Wi-Fi 6E dual band, Bluetooth 5.2, GPS, NFC e porta USB Type-C. Sfortunatamente non è presente la porta per il jack audio da 3,5 mm, ormai sempre più rara sugli smartphone moderni. La batteria è leggermente meno capiente di quella di Pixel 6 e può contare su 4400 mAh e sulla ricarica rapida cablata da 18 W. L'alimentatore non è incluso nella confezione. Grazie alla batteria adattiva, il dispositivo è in grado di comprendere quali sono le app più utilizzate e di conseguenza non spreca energia per quelle meno sfruttate.

La scheda tecnica completa di Google Pixel 6a:

  • display gOLED da 6,1 pollici Full-HD+ (2400 x 1090 pixel) con refresh rate a 60 Hz
  • SoC Google Tensor GS101 octa core a 5 nm (2,8 GHz di clock) con GPU Mali-G78 MP20
  • 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna UFS 2.2
  • doppia fotocamera posteriore con sensore principale Sony IMX363 da 12,2 MP (f/1.7) con dual pixel PDAF e OIS, sensore ultra-grandangolare Sony IMX386 da 12 MP (f/2.2) con angolo di visione di 114°
  • fotocamera anteriore Sony IMX355 da 8 MP (f/2.0)
  • connettività 5G SA/NSA, dual 4G VoLTE, Wi-Fi 6E (2,4 e 5 GHz), Bluetooth 5.2 (A2DP, LE), GPS (L1), NFC e porta USB Type-C 3.1
  • speaker stereo, sensore d'impronte ottico integrato nello schermo
  • certificazione IP67 contro acqua e polvere
  • batteria da 4400 mAh con supporto alla ricarica rapida via cavo da 18 W
  • Android 12
  • dimensioni: 152,16 x 71,8 x 8,85 mm, peso di 170 g

Lo smartphone arriva tra le mani degli acquirenti con Android 12 e un'interfaccia altamente personalizzabile grazie al Material You, che offre colori in grado di abbinarsi automaticamente alle immagini scelte come sfondo (anche sulla schermata di blocco). Per il suo Pixel 6a, Google garantisce aggiornamenti della versione di Android almeno fino al luglio 2025 e patch di sicurezza almeno fino al luglio 2027. Lo smartphone sarà ovviamente uno dei primi a ricevere Android 13, attualmente in fase beta e atteso per fine estate/inizio autunno 2022.

Prezzo e disponibilità di Google Pixel 6a

Google Pixel 6a è disponibile in preordine sul Google Store e su Amazon.it nelle colorazioni Verde Salvia, Grigio chiaro e Grigio antracite dal 21 al 28 luglio 2022, data dell'effettiva uscita sul mercato italiano. Il prezzo consigliato è di 459 euro, e i primi acquirenti possono approfittare della promozione di lancio che consente di portarsi a casa incluse nella cifra le cuffie Google Pixel Buds A dal valore di 99 euro (fino a esaurimento scorte).

Info: tuttoandroid.net

I più letti