iPhone 13
Apple
iPhone 13
Smartphone e tablet

Apple presenta iPhone 13: in arrivo le versioni Mini, Pro e Max

Lanciati anche Apple Watch Series 7 e gli iPad, con la sorpresa del Mini. Preordini da venerdì 17 settembre, gli iPhone saranno disponibili dalla settimana successiva

Fuori non si vede nulla, dentro invece c'è il trucco. Il nuovo iPhone 13 svelato da Apple, con l'ormai usuale presentazione virtuale registrata (e nonostante ciò sempre un passo avanti ai concorrenti) mostra dispositivi che seguono la scia del modello precedente per staccarsene in prestazioni e capacità della fotocamera, fulcro dei nuovi melafonini, in particolare nei due modelli più quotati: iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max. Con la tripla fotocamera sul posteriore, che riunisce ultra grandangolo, grandangolo e teleobiettivo, arriva anche l'opzione macro (con distanza focale minima di 2 centimetri), mentre la modalità notturna ora è disponibile su tutte le fotocamere. Passi avanti notevoli arriveranno per i video, grazie alla modalità Cinema e una serie di strumenti che aumenteranno l'utilizzo di iPhone in ambito cinematografico, agevolando buoni risultati anche per chi con le clip ha poca confidenza: il nuovo sistema di autofocus aiuterà parecchio, inoltre c'è la possibilità unica di eseguire l'editing dell'effetto profondità di campo dopo la registrazione. E pure l'integrazione di ProRes, codec video utilizzato per distribuire spot e lungometraggi, con fedeltà cromatica e minore compressione.

Di nuovo c'è pure il display, da 6,1 pollici sul Pro e da 6,7 pollici nel Pro Max, con un Super Retina XDR (con rivestimento in ceramica) e frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz che si adatta ai contenuti e al tipo di uso che ne viene fatto (ad esempio, il refresh rate sale al massimo quando si gioca e scende al minimo quando si apre una fotografia), così da preservare il consumo della batteria. In tal senso, Apple promette migliorie rilevanti, con 90 minuti in più al giorno per il Pro rispetto a iPhone 12 Pro e 150 minuti in più per il Pro Max in confronto al modello dell'anno scorso. A far girare il nuovo hardware con iOS 15 c'è il chip A15 Bionic, realizzato con una tecnologia a 5 nanometri. La novità più accattivante, tuttavia, è la nuova colorazione azzurro sierra, che si aggiunge alle tre versioni tradizionali, argento, oro e grafite. In preordine dal 17 settembre, iPhone 13 Pro e Pro Max saranno disponibili dal 24 settembre con prezzi a partire, nell'ordine, da 1.189 e 1.289 euro nella versione da 128 GB di memoria. Come consueto, il cartellino sale con i tagli di memoria maggiori, arrivando nei due casi al costo di 1.769 e 1.869 euro per i modelli da 1TB, altra novità che raddoppia lo spazio di archiviazione dei telefoni rispetto a dodici mesi fa.

Apple


Il notch ridotto è uno dei tratti di iPhone 13 e iPhone 13 Mini, che condivide il processore A15 Bionic con i fratelli maggiori ma non la fotocamera posteriore, che qui si ferma ai due sensori da 12 MP, grandangolare e ultra grandangolare. Migliora molto l'autonomia, con 1,5 e 2,5 ore in più a disposizione rispetto all'edizione numero 12, mentre restano le consuete dimensioni dello schermo, 5,4 pollici per il Mini e 6,1 pollici per iPhone 13. Aumenta la luminosità, che sale a 800 nit, mentre sono stati riprogettati e migliorati il sistema TrueDepth e il Face ID per il riconoscimento facciale. Cinque i colori per i due modelli: rosa, blu, mezzanotte, galassia e (product) red. Quanto ai prezzi, iPhone 13 Mini parte da 839 euro per la versione da 128 GB, fino ad arrivare a 1.189 euro per quella da 512 GB. Per iPhone 13 la base è 939 euro e si arriva 1.289 euro negli identici tagli di memoria.

Prima di iPhone 13, Tim Cook ha tolto il velo all'atteso Apple Watch Series 7, che nelle linee ricalca i modelli precedenti, dominatori del mercato, e arriverà nei formati da 41 e 45 mm, leggermente più ampi che in passato. Due dettagli importanti in questo senso: si potrà visualizzare il 50% di testo in più rispetto all'ultima versione e la luminosità nella modalità Always On migliorerà del 70%. Utile e apprezzata è il progresso dell'autonomia, che sale a 18 ore guadagnando il 33% nella velocità di ricarica, mentre va evidenziato l'arrivo nel corso dell'anno di Fitness+ sul mercato italiano. Stranamente per le abitudini della società californiana, non c'è ancora una data per la disponibilità di Apple Watch Series 7 (comunque entro l'autunno) e tutte le sue tipiche varianti (a partire dalle versioni Nike e Hermès), mentre negli Stati Uniti il prezzo di partenza sarà di 399 dollari.

Poche sono le sorprese del nuovo iPad (9a generazione), che guadagna la fotocamera frontale ultra-grandangolare da 12 MP con inquadratura automatica e migliorie nell'apprendimento automatico grazie al Neural Engine del chip A13 Bionic, oltre al guscio realizzato al 100% in alluminio riciclato. Già ordinabile e in arrivo il 24 settembre, il nuovo iPad parte da 389 euro per il modello Wi-Fi e 529 euro nella versione Wi-Fi + Cellular da 64 GB. A parte va acquistata l'Apple Pencil (99 euro ma si tratta della prima generazione), come anche la Smart Keyboard (179 euro). Tutto nuovo è, invece, iPad Mini (sesta generazione), con schermo Liquid Retina da 8,3 pollici, connettività 5G, altoparlanti stereo disposti in orizzontale e Touch ID integrato nel pulsante superiore. Disponibile in rosa, galassia, viola e grigio siderale e compatibile con Apple Pencil di seconda generazione (si prende a 135 euro), iPad Mini ha un prezzo di partenza di 559 euro per la versione Wi-Fi e 729 euro per il modello per navigare su rete cellulare.


Ti potrebbe piacere anche

I più letti