suola-vectiv
The North Face
suola-vectiv
Tecnologia

Running, una suola in carbonio aumenta prestazioni, aderenza e comfort

Vectiv di The North Face, pensata per la corsa o per camminare su terreni difficili e alture, migliora la stabilità e l'assorbimento degli urti

Siamo abituati a celebrare la tecnologia evidente, quasi invasiva, di norma vicina ai territori dell'elettronica di consumo. Ce n'è però un altro tipo meno palese, altrettanto utile. Nascosta, o quasi. Si sa mimetizzare nella suola di una scarpa, è in grado di renderla più performante, resistente agli urti e alle altre insidie di un terreno irregolare, come quello di montagna. Permette di camminare più a lungo senza stancarsi, di spingere meglio, ancora e ancora, minimizzando i microtraumi tipici di dislivelli e calpestii su percorsi non piatti.

O almeno, è questa in sintesi la promessa di Vectiv, il frutto di 9 mila di chilometri di test affidati ad atleti e professionisti del movimento, dopo lunghe e approfondite sperimentazioni in laboratorio. Si tratta, per l'appunto, di un'evoluzione post-contemporanea di una vecchia specie: una suola, ma in fibra di carbonio, materiale celebre per essere al tempo stesso coriaceo e duttile. Solido e flessibile. Caratteristiche che si riflettono in un comfort calzabile, in una differenza dall'ordinario che è possibile cogliere quando le distanze si allungano o si spinge con il tallone sull'acceleratore, non solo in pianura o in pista, ambiti applicativi standard.

Realizzata dall'aziende americana The North Face, specialista nelle soluzioni e nell'abbigliamento per le principali discipline sportive, Vectiv non è in realtà una suola singola, ma una somma di strutture giustapposte, in grado di assicurare leggerezza e protezione al piede, grip senza compromettere il ritorno energetico.

Significa, tradotto in pratica, aderenza al suolo, ma non rallentamenti. Running e hiking, corse e camminate nella natura (per schivare gli anglismi), ecco, con qualcosa in più. Quantificabile con precisione: «Flight Vectiv riduce del 10 per cento l'impatto tibiale in discesa, consentendo ai runner di coprire più chilometri senza ripercussioni negative» si legge in un comunicato ufficiale dell'azienda. Flight Vectiv è il primo modello di una linea che arriverà a quota otto proposte, tutte disponibili online e nei negozi nel mese di febbraio, con prezzi variabili tra i 130 e i 200 euro.

fli La scarpa Flight VectivThe North Face

fli

«Flight Vectiv è veloce, leggera e reattiva» ha spiegato Kaytlyn Gerbin, runner di The North Face. «La piastra dona alla scarpa una notevole sensazione in termini di performance e reattività e la tomaia aerodinamica garantisce massima leggerezza senza compromessi in termini di comfort e calzata. Dai 150 km del Wonderland Trail nel Nord-Ovest Pacifico fino ai 125 km della Transgrancanaria ho fatto assoluto affidamento su questa scarpa per spingermi ad andare avanti». I maratoneti nostrani più instancabili e i camminatori incalliti potranno raccogliere la sfida di spingersi oltre.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti