drone sony
Sony
drone sony
Tecnologia

Sta per arrivare Airpeak, il primo drone di Sony

I giapponesi pronti a debuttare in un settore nuovo puntando sui velivoli per la fotografia aerea

Se sei un colosso del settore audio-video può avere (molto) senso puntare a sviluppare dei droni che possano ampliare e diversificare una proposta già molto ampia ed eterogenea per permettere a professionisti e appassionati di poter catturare immagini mai viste finora e di grande impatto, come fanno i velivoli utilizzati per la fotografia aerea. Dopo l'annuncio dello scorso novembre, Sony ha confermato l'interesse verso un comparto che secondo le stime di varie analisti avrà un tasso di crescita costante attorno al 20% nel giro del prossimo lustro. E il debutto nel campo dei droni avverrà con il progetto Airpeak, velivolo mostrato dai giapponesi nel corso della presentazione digitale del Ces 2021, in cui hanno svelato diverse novità che arriveranno nel corso dell'anno.


Airpeak | Aerial Shooting of VISION-S Road Test www.youtube.com


Per quanto non abbia voluto rivelare le specifiche tecniche necessarie per farsi un'idea di come sarà il primo drone di Sony, per ora è chiaro che si tratterà di un quadricottero (multicolore con quattro eliche), con struttura retrattile di atterraggio e decollo e una fotocamera Sony integrata per scattare immagini dall'alto con una prospettiva unica. Per sintetizzare il tipo di dispositivo che metterà sul campo, il gruppo di Tokyo punta tanto sull'intelligenza artificiale e sulla tecnologia 3R, che racchiude i concetti di real-time, remote e reality, mettendo a frutto il know-how aziendale in campo fotografico, tra sistemi di rilevamento e sviluppo dell'immagine.

Airpeak è il progetto per realizzare il primo drone firmato Sony

Sony

Tecnicamente non è la primissima volta nel mondo dei droni, perché negli anni scorsi Sony ha unito le forze con ZMP per creare Aerosense, velivolo in grado di trasportare oggetti con peso fino a 10 kg e toccare i 170 km/h per circa due ore di fila, con l'obiettivo di raccogliere dati e sviluppare programmi per volare in sicurezza. Airpeak si pone invece in un filone differente e nuovo, tanto che i dirigenti nipponici hanno sottolineato l'importanza strategica di strumenti che, oltre alla distribuzione di immagini inedite, hanno "contribuito all'efficienza del flusso di lavoro e al risparmio energetico nel campo industriale".

Per quanto arrivi in ritardo rispetto ad altre aziende che hanno abbracciato il campo negli anni precedenti, trovando strada libera per proliferare e conquistare robuste quote di mercato, come insegna DJI, Sony ha il potenziale tecnico e finanziario per vincere la scommessa e ritagliarsi uno spazio in un settore peraltro ancora in fase di sviluppo come i droni della fascia consumer. Tenendo a mente che qualcuno ci ha anche lasciato le penne, come GOPro con l'atteso Karma rivelarsi poi un flop.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti