DJI OM5: riprese cinematografiche a portata di mano
DJI OM5: riprese cinematografiche a portata di mano
Tecnologia

DJI OM5: riprese cinematografiche a portata di mano

Abbiamo provato il nuovo stabilizzatore dell'azienda cinese, il primo dotato di manico telescopico, che rende i video con lo smartphone sempre più professionali

Le gimbal, gli stabilizzatori per foto e videocamere sono ormai da tempo approdate anche nel mercato domestico consentendo agli utenti meno esperti di realizzare filmati di grande impatto, ma l'ultimo dispositivo di DJI rende ancor più facile ottenere effetti "wow".

L'elemento distintivo del DJI OM5 è il manico telescopico che raggiunge un'estensione di 21,5 cm, un ausilio molto utile in diversi contesti di ripresa, sia per ottenere video e selfie di gruppo, sia per aggiungere un punto di vista originale alle clip. Un aiuto prezioso anche durante i concenti o allo stadio per evitare che ostacoli e persone davanti allo smartphone rovinino l'inquadratura. Peccato che il movimento di estensione non sia motorizzato, avrebbe dato al prodotto ulteriori potenzialità creative.

Capitalizzando la grande esperienza maturata in ambito professionale DJI è riuscita a ottenere un livello di stabilizzazione davvero notevole. La gimbal può infatti fare affidamento su tre motori che compensano in modo istantaneo anche le oscillazioni più marcate, ma soprattutto consentono movimenti fluidi in tutte le direzioni. Una carrellata, una ripresa panoramica, un tilt (dal basso verso l'alto o viceversa), si ottengono in modo semplicissimo usando il joystick sul dispositivo.

Tutte gli effetti video più efficaci sono stati automatizzati con comandi molto semplici da attivare: la funzione "Panorama" per inquadrare tutto ciò che ci circonda, "CloneMe" per creare un'unica foto panoramica unendo più scatti con lo stesso soggetto in diverse pose, oppure "Spinshot" per effettuare riprese rotanti. Anche tutti i movimenti a tempo (TimeLapse, Motionlapse, Hyperlapse) si possono ottenere con click.

I creativi digitali e gli instagrammer possono inoltre scegliere appositi modelli pensati per ottenere clip da usare nelle Story e una serie di effetti Glamour che si attivano automaticamente quando viene usata la fotocamera frontale.

Tra gli aspetti tecniche che abbiamo apprezzato maggiormente di questo nuovo stabilizzatore c'è sicuramente la funzione Active Track che DJI ha ulteriormente perfezionato. In aggiunta al riconoscimento dei soggetti (persone, animali e cose), supporta ora il tracciamento con zoom fino a 3x a 5 m/s, identifica con precisione e segue costantemente il soggetto centrato nell'inquadratura anche durante le scene più dinamiche.

Questo prodotto è pensato principalmente per utenti poco esperti che possono beneficiare anche di funzionai automatiche di ripresa e montaggio con la funzione ShotGuides, ma grazie anche alle prestazioni raggiunte dagli smartphone top di gamma, il DJI OM5 può essere utilizzato tranquillamente anche in contesti professionali. Manca però l'impermeabilità, un plus che speriamo verrà aggiunto in futuro.

Facile da montare e da smontare con il suo aggancio magnetico, questa gimbal si può usare con qualsiasi telefono e l'app DJI Mimo è compatibile con dispositivi Android e iOS. Il costo lo rende un dispositivo accessibile a tutti: 159 euro.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti