Musica, chef e casa smart, così Alexa ha conquistato gli italiani
Amazon
Musica, chef e casa smart, così Alexa ha conquistato gli italiani
Tecnologia

Musica, chef e casa smart, così Alexa ha conquistato gli italiani

Grandi numeri per l'assistente vocale di Amazon, che in tre anni è diventato un alleato, non solo casalingo, per molti connazionali

Fa da colonna sonora, aiuta a preparare il pranzo, imposta la sveglia al mattino e all'occorrenza scioglie pure i dubbi sulla bottiglia di rosso o bianco da accompagnare al pasto. A tre anni dal suo arrivo, insomma, Alexa si è conquistata la fiducia di tanti italiani, come dimostrano i numeri che raccontano come l'assistente vocale di Amazon sia riuscita a diventare l'aiutante prediletto per servizi, passatempi e faccende domestiche, superando i quotati competitor Siri e Assistente Google.

Le cifre snocciolate dall'azienda sono imponenti: 10 miliardi di interazioni, 450 milioni di ore di musica ascoltate, con più della metà soltanto nell'ultimo anno, 28 milioni di chiamate e 500 milioni di timer o sveglie impostate nel corso degli ultimi 12 mesi. E ancora 4500 skill a disposizione, 1 miliardo di interazioni soltanto con gli apparati luminosi e una media di circa 100mila comandi quotidiani durante il 2021. Un'impennata costante legata a doppio filo ai dispositivi della società di Seattle, in particolare con Amazon Echo, lo speaker che si controlla con la voce, molto venduto in tutto il mondo e parecchio gettonato in Italia.

Alexa, numeri eccezionali per l'assistente vocale di Amazon

Amazon

Alexa


Facilità d'utilizzo e rapidità nelle repliche alle richieste degli utenti sono due dei punti chiave che hanno favorito la diffusione di Alexa, attiva da sette anni negli Stati Uniti e quattro in meno da noi, risultando un supporto utile, azzeccato e di semplice gestione per allietare i momenti della giornata, informarsi su meteo e traffico così da programmare abbigliamento e tempistiche per gli spostamenti, ma pure per esaudire richieste sul santo del giorno e sui programmi tv della serata (si parla di circa 600 milioni di azioni di routine svolte da Alexa al posto dei rispettivi gestori). Anche per questo il numero delle persone che si avvicinano al mezzo continuano ad aumentare. «Nei primi tre anni dall'arrivo in Italia, gli utenti attivi sono cresciuti in maniera rilevante, oltre l'80% anno su anno; e nel solo 2021 si contano più di 5 miliardi di interazioni tra gli utenti in Italia e Alexa. Ciò dimostra come Alexa sia entrata nelle nostre case come un vero e proprio membro aggiuntivo della famiglia: basti pensare che oltre 7 milioni di volte, solamente nell'ultimo anno, gli utenti le hanno detto 'ti voglio bene'», dichiara Gianmaria Visconti, Country Manager di Amazon Alexa.

Per servizi simili, il successo passa inevitabilmente dall'ampia disponibilità di partner, cioè di aziende e sviluppatori che hanno puntato sulla compatibilità di dispositivi e funzionalità con Alexa. Un concetto sintetizzato nelle 4500 skill a disposizione degli utenti italiani, con 544 di queste dedicate alla casa smart: dal controllo del termostato (come BTicino) alla gestione dei sistemi di illuminazione (come Philips Hue), senza dimenticare l'accensione della macchina del caffè (con Lavazza a Modo Mio Voicy, per esempio). Che poi, per i meno avvezzi all'uso degli assistenti vocali, va precisato che l'utilità va oltre le pareti domestiche, poiché si può sfruttare Alexa anche in auto (per esempio con le Maserati) per avviare e gestire la riproduzione musicale, effettuare chiamate, consultare il meteo e ascoltare notizie e audiolibri, ricevere indicazioni stradali e individuare un parcheggio. Senza distrarsi e dover togliere le mani dal volante, perché basta la voce per attivare i vari comandi.

Una mole di funzionalità utili in più ambiti frutto del lavoro dietro le quinte di tante persone, tutte cruciali per poter sfruttare al meglio l'assistente vocale. «Non avremmo ottenuto tali risultati senza la combinazione di più fattori, a partire dal lavoro svolto dal team italiano: 50 colleghi, tra Language Engineer e Data Scientist, del nostro centro di Ricerca e Sviluppo a Torino, che in questi anni hanno migliorato la comprensione linguistica di Alexa del 70% circa. Oltre a tutti gli altri membri del team che ogni giorno lavorano per rendere Alexa l'assistente vocale ideale, cioè cordiale, talentuosa e divertente. E ovviamente non possiamo dimenticare il grande contributo delle aziende con cui collaboriamo e quello degli sviluppatori (per quest'ultimi si parla di circa 54.000 membri, ndr)», precisa Visconti.

Quanto alle opzioni più battute dagli italiani, tra i brani musicali dominano Malibù di Sangiovanni, Baby Shark e Musica leggerissima di Colapesce e Dimartino, mentre in cucina tutto o quasi passa dalla skill di GialloZafferano, le cui ricette più consultate sono spaghetti alla carbonara, tiramisù e pancake allo sciroppo d'acero.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti