airpods max apple
Apple
airpods max apple
Tecnologia

AirPods Max, le prime cuffie di Apple (un po' care)

Disponibili dal 15 dicembre in cinque colori, le prime cuffie realizzate a Cupertino spiccano per la cura dei dettagli e funzionalità che combinano ascolto di qualità e comfort

Dagli auricolari alle cuffie, Apple allarga il raggio d'azione e annuncia gli AirPods Max, cuffie wireless over-ear con audio ad alta fedeltà, che combinano un design acustico su misura, software e chip H1 per gestire l'audio computazionale con l'esperienza di ascolto che permetterà di sfruttare equalizzatore adattivo, cancellazione attiva del rumore, modalità Trasparenza e audio spaziale. Le premesse e promesse della società californiana sono, dunque, come sempre molto alte: "Il design acustico su misura, combinato con i potenti chip H1 e il software avanzato consentono agli AirPods Max di utilizzare l'audio computazionale per offrire in modalità wireless la migliore esperienza di ascolto personale", ha spiegato in una nota Greg Joswiak, vicepresidente globale del marketing Apple.

Apple AirPods Max, le cuffie wireless con audio ad alta fedeltà in vendita a 629 euro


A marcare la differenza con molti dei modelli già sul mercato sarà la cura maniacale per le varie componenti, come la parte superiore in maglia traspirante che si sviluppa lungo l'intero archetto è studiata per distribuire il peso e ridurre la pressione sulla testa. Robustezza, flessibilità e comfort a prescindere da forme e dimensioni del capo sono invece garantite dalla cornice dell'archetto realizzata in acciaio inossidabile, anche perché i bracci telescopici dello stesso archetto si potranno allungare per soddisfare le diverse esigenze di chi indosserà le cuffie. E allo stesso obiettivo concorrono pure i cuscinetti auricolari in memory foam, fissati all'archetto grazie a un meccanismo che bilancia e distribuisce la pressione delle cuffie, permettendo così di inclinare e ruotare in modo indipendente i cuscinetti.

Nell'ottica di rimandi tra i vari dispositivi della casa, la corona digitale degli AirPods trae ispirazione da quella vista su Apple Watch e consente di controllare il volume, la riproduzione, l'interruzione e la ripresa del flusso musicale, come pure il passaggio alla traccia successiva, l'attivazione di Siri e la possibilità di rispondere e concludere le chiamate. Tramite i tre microfoni rivolti verso l'esterno per catturare i rumori ambientali integrati in ogni cuscinetto auricolare e un altro microfono all'interno dello stesso per monitorare il suono che arriva nell'orecchio di chi ascolta, le cuffie Apple assicurano la cancellazione attiva del rumore. E da questa funzionalità basta premere il tasto di controllo del volume per passare alla Modalità Trasparenza per tornare a sentire i rumori dell'ambiente circostante, qualora il contesto richieda maggiore attenzione (come per un attraversamento stradale).

Come succede con gli auricolari, anche gli AirPods Max si configurano in modo semplice e rapido, con un tap per l'abbinamento ai vari dispositivi Apple (dopo aver avvicinati i due device in questione). Tramite i sensori ottici e di posizione, le cuffie rilevano il momento in cui si starà per indossarle, così da avviare la riproduzione audio che si interrompe in automatico quando si tolgono o si solleva un cuscinetto auricolare. L'autonomia promessa arriva fino a 20 ore, inoltre gli AirPods Max trasferiscono in maniera automatica l'audio da un dispositivo Apple a un altro. Disponibili in grigio siderale, argento, rosa, verde e celeste, le nuove cuffie di Cupertino si possono già ordinare, con spedizioni al via il 15 dicembre, al prezzo di 629 euro. Una cifra molto alta per la categoria, sulla quale si potrà disquisire meglio solo dopo averle testate e valutate a fondo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti