Otto dispositivi tech utili per monitorare la salute in casa
Ormon HealthCare
Otto dispositivi tech utili per monitorare la salute in casa
Tecnologia

Otto dispositivi tech utili per monitorare la salute in casa

Termometri Bluetooth, orologi che misurano la pressione sanguigna, misuratori di colesterolo e sistemi di soccorso per infortuni, ecco come restare al sicuro senza muoversi dal proprio domicilio

Il nostro attuale ombelico del mondo ha quattro mura e si snoda tra cucina, camere, soggiorno e bagno con, per i più fortunati, terrazza, balcone e giardino. Qui dentro ci ritroviamo tutti, giorno dopo giorno, per tutto il giorno, alternandoci tra faccende domestiche, letture, pulizie, piccoli interventi di ristrutturazione, lezioni interattive e tutorial online per tenersi in forma tra yoga, esercizi fisici e qualche accenno di corsa casalinga (c'è pure chi va oltre, come un riminese che ha corso per 21 chilometri sotto il proprio tetto). E mentre tra social e tv si continua a fare la conta di vittime, contagiati e guariti, il timore che il Covid-19 possa colpirci c'è e per tenerlo a bada può aiutare fare ricorso ad alcuni accessori utili per monitorare la salute restando a casa e senza farci prendere dal panico. Anche perché si tratta di strumenti che forniscono un aiuto per verificare le proprie condizioni al di là del coronavirus, ma che in queste settimane si rivelano doppiamente preziosi poiché consentono di conoscere lo stato fisico senza recarsi dal medico di famiglia o presso altre strutture ospedaliere, che al momento sono focalizzate su altre priorità.

Febbre e polmoni analizzati via Bluetooth

Il sintomo principale che può innescare brutti pensieri è la febbre, quindi intanto un termometro aiuta a fugare i dubbi. Un esempio è il Simplytemp24, che sfrutta il Bluetooth per collegarsi via app e vedere sullo smartphone la temperatura corporea, che viene misurata ogni tre secondi. A proposito di cattivi pensieri, i più facilmente impressionabili che trasformano una fitta in una fine ormai prossima, possono dotarsi di uno spirometro per registrare i parametri polmonari come fossero in uno studio medico. Al di là dei modelli più avanzati in dotazione a nosocomi e cliniche, con un prezzo che si aggira sui 1.000 euro, si può risparmiare con Air Next, che sempre tramite il Bluetooth monitora chi soffre di asma, fibrosi cistica e altre patologie, è semplice da usare e costa 215 euro.

Sensori e pressione sanguigna

Sensore utili sono pure quelli integrati nei glucometri wireless e nei misuratori di colesterolo, con i primi che offrono sistemi poco invasivi e dati indicativi sullo stato di salute (per chi soffre di diabete non insulina-dipendente) e i secondi che rilevano i livelli di colesterolo totale, LDL, HDL e trigliceridi nel sangue. Mission 3in1, ad esempio, è un modello che memorizza fino a 200 misurazioni, mediante test semplici e rapidi, tenendo a mente che di norma può essere utilizzato da uomini attorno ai 40 anni e donne dai 45 anni in poi. C'è poi, a sorpresa, anche il primo dispositivo indossabile per misurare la pressione sanguigna con un singolo tocco su un pulsante, perché oltre email e notifiche, distanze percorse e calorie bruciate, Omron HeartGuide (549 euro) usa una tecnologia oscillometrica, proprio come i dispositivi in dote ai medici. Per capire il proprio stato di salute c'è l'app dedicata, HeartAdvisor (gratis per dispositivi iOs e Android), che aiuta gli utenti a valutare la pressione sanguigna, l'attività fisica e la qualità del sonno. Tiene inoltre traccia delle misurazioni, in modo d poterle condividere con il medico per fornirgli un quadro più preciso del proprio stato.

Traumi casalinghi e corretta postura

Altro strumento che arriva in soccorso per evitare pericoli domestici è il Walabot Home, che grazie a un sensore offre un sistema per rilevare eventuali cadute in casa, rivelandosi quindi un aiuto concreto in caso di infortuni casalinghi per single e anziani che vivono soli in casa. Più semplice nell'uso e, a quanto pare da chi l'ha provato, pure nell'effetto immediato, sono LumoLift e Upright Go Posture, due dispositivi da fissare su abiti e schiena per correggere la postura attraverso due strade diverse: da una parte inviano avvisi (sonori, luminosi o vibrazioni) ogni qual volta si assume una posizione errata al fine di mutare posizione, dall'altra con esercizi consigliati proprio per alleviare i dolori derivanti da una colonna verticale in sofferenza.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti