La Lega lancia i corsi di autodifesa per donne giovani contro violenza e bullismo
True
La Lega lancia i corsi di autodifesa per donne giovani contro violenza e bullismo
Laverita

La Lega lancia i corsi di autodifesa per donne giovani contro violenza e bullismo

«Autodifesa contro violenza e bullismo per donne e giovani». E' questo il titolo dell’incontro organizzato venerdì 5 agosto in Largo Marinai d’Italia dalla Lega di Matteo Salvini. In un periodo come quello di adesso, tra aggressioni mortali, come quella di Civitanova Marche o una sempre maggiore presenza di baby gang in città, alcuni parlamentari della Lega presentano una nuova iniziativa per la cittadinanza. Tra i promotori ci saranno Giulio Centemero, Laura Ravetto e Federica Zanella. «Gli episodi di violenza sono sempre di più, bisogna fare attenzione. Non è un problema legato spesso ai migranti irregolari, ma anche agli italiani: basta vedere quanto accaduto a Civitanova Marche» dice il deputato Felice Mariani, medaglia di bronzo di Judo nel 1976, tra i più grandi esperti in materia, vero e proprio ambasciatore del judo.

«E’ necessario che le donne e i giovani si avvicinino a questi sport di autodifesa personale, oltre all’attività fisica si impara anche a difendersi. E’ un nostro cavallo di battaglia della campagna elettorale». Da tempo il Carroccio propone e porta avanti questi corsi. Sono iniziative per trasmettere alle donne nozioni e strumenti per una maggior consapevolezza di sé, per imparare a riconoscere i segnali di pericolo e le situazioni a rischio in cui possono essere vittime in casa, al lavoro o per strada a rischio, per evitarle o riuscire a fronteggiarle con alcune tecniche difensive di base. Già nel 2011 Salvini distribuì alle donne bombolette di spray per l’autodifesa, con il suo nome e la scritta “Io difendo Milano». Già nel 2016 la Lega in Toscana aveva portato avanti iniziative come quella di Milano. «Non avere paura: impara a difenderti!». Era con questo slogan che la Lega Nord di Pisa aveva grazie a un accordo con alcune palestre sul territorio. Ora l'iniziativa ritorna di nuovo in vista delle politiche di settembre.

​Borsa di Milano
Finanza

Piazza Affari: fenomeno «Delisting»

Da Tod’s alla Roma, e poi Atlantia, Cattolica, Autogrill e Exor la holding della famiglia Agnelli, è un fuggi fuggi da Piazza Affari che in pochi mesi ha così perso 47 miliardi di capitalizzazione. Al loro posto, società pubbliche e finanziarie. Così, però, le imprese faticano a crescere.
True
Politica

Quegli asili nido con troppo pochi bambini

Rispetto alla media europea (33 per cento) in Italia appena il 25 per cento dei piccoli va in queste strutture. I motivi? Tanti: sono cari, e poi manca una vera politica a sostegno delle famiglie.
True