Sanremo Moda: Il ruggito di Lorena Cesarini
Amadeus e Lorena Cesarini (Ansa)
Sanremo Moda: Il ruggito di Lorena Cesarini
Moda

Sanremo Moda: Il ruggito di Lorena Cesarini

Per la seconda serata del Festival, Amadeus decide di osare. Il completo color vinaccia firmato dall’amico Gai Mattiolo unisce velluto e dettagli brillanti. Ad accompagnarlo durante lo show questa volta è il comico pugliese Checco Zalone, in total black Giorgio Armani.

Dama della serata, l’attrice Lorena Cesarini che ci delizia con cinque cambi d’abito. Si parte con un abito beige di crepe couture tempestato di cristalli, disegnato per lei da Pierpaolo Piccioli, mente creativa di Maison Valentino. Seguono poi altri quattro look del brand, per un «guardaroba con cui esprimere la forte ricerca estetica e condivisione dei valori di inclusività e romanticismo» che spazia dal tulle con ricami di paillettes nei toni dell’avorio, arancione e rosso a dare vita a un motivo floreale a un abito nero dallo spacco vertiginoso. Il tutto accompagnato da gioielli Bvlgari. A lasciare tutti gli amanti della moda a bocca aperta è però stato l’incantevole slip dress animalier di Roberto Cavalli, ripescato dall’archivio della maison e rivisitato dal nuovo direttore creativo Fausto Puglisi.

Sangiovanni apre la gara indossando un completo rosa Diesel by Glenn Martens. Perfetta rappresentazione della Generazione Z con un look genderless e il modo di fare di uno che non si prende mai troppo sul serio (tranne quando si tratta di guadagnare punti per il Fantasanremo, lì la faccenda si fa serissima).

Che sia merito, o colpa, della battuta di Amadeus - «Qui siamo sempre di fretta, ci sta che qualcuno si dimentichi un indumento» - la canotta nera di Sempa, indossata da Giovanni Truppi è già diventata iconica. Così come l’abito in velluto nero disegnato da Alessandro Michele per Emma, accompagnata dalla maestra l'orchestra Francesca Michielin in Miumiu.

La seconda serata è stata anche occasione per presentare i futuri presentatori dell’Eurovision, che si terrà a Torino a maggio. Saranno Laura Pausini, in nero Versace, Mika e Alessandro Cattelan in Giorgio Armani. Sceglie invece Emporio Armani il giovanissimo Matteo Romani mentre Le Vibrazioni mostrano la loro anima rock grazie a Gaelle Paris.

Iva Zanicchi dà lezioni di stile all’amica Orietta Berti (questa sera in versione Rossella O’Hara) con un semplice completo nero di paillettes disegnato dall’amico di una vita Artemio Cabassi. Per chi non ci avesse fatto caso, Iva canta senza l’ausilio di auricolari, proprio come una volta.

Stefano De Lellis e Philosophy di Lorenzo Serafini vestono il grintoso duo formato da Donatella Rettore e Ditonellapiaga. I due completi black&white e il tocco di colore dato dal fiore rosso accendono il palco dell’Ariston quando la loro Chimica.

Regina indiscussa della serata (e prima in classifica) è Elisa, in un incantevole abito di Valentino. Irama gioca invece con un look firmato Givenchy, dove una maglia a rete lascia in bella mostra tutti i suoi tatuaggi. Fabrizio Moro sceglie in un completo in velluto firmato Philipp Plein e Aka7even stupisce con un coloratissimo completo Stella McCartney.

Le giovanissime Gaia Girace e Margherita Mazzucco presentano al pubblico dell’Ariston la nuova stagione de L’amica geniale indossando rispettivamente un abito viola Giorgio Armani e uno rosa shocking di Valentino.

Tananai scala le classifiche degli uomini meglio vestiti - e quelle del Fantasanremo - con un abito firmato Dior by Kim Jones, mentre Highsnob e Hu chiudono la seconda serata in Zegna.

Nel corso della sfilata Malika Ayane e Arisa si sfidano sulle note dell’inno per le Olimpiadi di Pechino. La prima sceglie la semplicità con un completo da uomo in velluto firmato Giorgio Armani, mentre Arisa sceglie la femminilità in un abito fasciante di ACT N1 con gioielli Rue des Mille (lo stesso brand della tanto chiacchierata collanina con scritto “Giulia” indossata da Sangiovanni).

Amadeus (Ansa)

I più letti