equilibrio
iStock - styf22
equilibrio
Lifestyle

7 libri per rallentare e apprezzare di più la vita

Ecco come resistere alla tentazione della fretta e stabilire nuovi obiettivi

La raccolta

Molti dei libri di questa raccolta sono nati dall’esperienza di un blog giocato sul tema della gestione del tempo. Gli autori, infatti, sottolineano come in una società in cui la tecnologia accelera le cose e la percezione, scollegarsi dalla rete sembra una missione impossibile. Ma è lecito chiedersi fino a che punto la rincorsa per la velocità sia un elemento sano dell’esistenza: la lista delle cose da fare, infatti, sembra non avere fine. Business Insider pubblica l’elenco di sette titoli per trovare la chiave per rallentare, ricaricarsi e godere di ogni momento.

1 - Chasing slow

Autrice del blog "Design for Mankind" (Design per l'umanità), Erin Loechner è diventata una star della rete prima di compiere trent’anni. Nel suo primo libro uscito il mese scorso, “Chasing slow: courage to journey off the beaten path” (Inseguire la lentezza: il coraggio di muoversi fuori dai percorsi battuti), analizza tutti i modi in cui la sua vita stava accelerando verso il successo, mentre lei stessa veniva lasciata indietro. “Viviamo con la sensazione di possedere una sorta di invincibilità, come se il domani fosse garantito. Ma la vita non va data per scontata: è un regalo e dobbiamo rallentare per goderne ogni giorno”.

 

2 - Loving my actual life

Alexandra Kuykendall è un’autrice, blogger e madre di quattro figlie che ha scelto di provare a fare un esperimento e di prendersi nove mesi per riaccendere l’interesse per la vita semplice. “Loving my actual life: an experiment in relishing what’s right in front of me” (Amare la mia vita presente: un esperimento nell’assaporare quello che ho davanti) non è solo il diario della sua esperienza, ma anche un manuale su come incorporare nuove cose ogni mese. “Ogni giorno portiamo nella nostra vita un sacco di aspettative che non ci rendiamo nemmeno conto di possedere fino al momento in cui sentiamo crescere una sorta di delusione”.

 

3 - Present over perfect

Il libro “Present over perfect: Leaving behind frantic for a simpler, more soulful way of living” (Presente prima di perfetto: lasciarsi alle spalle la frenesia per un modo di vivere più semplice e pieno di sentimenti) racconta il viaggio dell’autrice verso una vita più lenta e fornisce suggerimenti per implementare gli stessi cambiamenti nella propria vita. 

 

4 - Only love today

Arriverà a marzo il libro: “Only love today: reminders to breath more, stress less and choose love” (Solo amore oggi: ricordarsi di respirare di più, stressarsi di meno e scegliere l’amore) firmato dall’autrice del blog "Hands free mama" (Mamma dalle mani libere) che incoraggia le persone a liberarsi della tecnologia per essere più presenti. “La società ci ha portati a credere che produttività equivalga a successo. Che più si fa o si dice di fare, più si è percepiti come importanti e di successo. La tecnologia è la quintessenza dell’essere impegnati, ma ci ha tolto la capacità di lasciare spazio ai nostri pensieri, di parlare con la persona che abbiamo accanto, di godere il momento che stiamo vivendo”.

 

5 - Simply Tuesday

“Simply Tuesday: small-moment living in a fast-moving world” (Semplicemente martedì: vivere i piccoli momenti in un mondo che va veloce). L’autrice illustra la propria esperienza nel tentativo di svincolarsi dalle maglie di una realtà che richiede sempre di più e spiefa come e perché è importante apprezzare maggiormentel’esistenza. “Certe volte siamo così impegnati con i progetti sulla nostra vita che ci dimentichiamo di vivere”. 

 

6 - Grace, not perfection

Emily Ley, autrice di “Grace, not perfection: embracing simplicity, celebrating joy” (Grazia, non perfezione: abbracciare la semplicità e celebrare la gioia) si rivolge in particolare alle donne prigioniere di una corsa verso l’ambizione di riuscire a fare tutto che ha come risultato di mettersi alla fine della lista delle priorità.

 

7 - Simple matters

Erin Boyle è l’autrice di un blog molto famoso sul minimalismo intitolato “Reading my tea leaves” (Leggere le mie foglie di tè). Il suo “Simple matters: living with less and ending up with more” (La semplicità importa: vivere con meno e finire con di più) pone dei quesiti che obbligano a riflettere: “Come facciamo a semplificare in un mondo così complicato, quando i nostri vestiti fanno il giro del mondo prima di finire nell’armadio?”. Pagina dopo pagina, insegna da dove cominciare e come procedere.

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti